Renzi mette in bilico il Governo. Senza Mes, Italia Viva si astiene.

0
274

Arrivata al Consiglio dei Ministri la bozza per la gestione del piano di rilancio. Le due ministre di Italia Viva potrebbero dimettersi dopo aver dato il via libera al documento. Zingaretti a Sky TG24: “Provocare la crisi è un grave errore politico”.

crisi governo

Matteo Renzi sta mettendoa  dura prova il Governo Conte Bis: “Irresponsabile sarebbe sprecare centinaia di miliardi dei nostri figli facendo debito cattivo e non investendo sulla sanità”.

E’ Arrivata infatti al Consiglio dei Ministri la bozza per la gestione del piano di rilancio. Le due ministre renziane potrebbero dimettersi dopo aver dato il via libera al piano mentre Zingaretti a Sky TG24 dichiara: “Provocare la crisi è un grave errore politico”.

Dal canto suo Renzi dichiara: “Conte ha scelto di non parlare. Noi siamo l’unico partito che lascia le poltrone. Volete le nostre idee, stiamo con voi. Se non le volete noi restiamo fuori. Le nostre richieste sono ferme, nero su bianco. Spendiamo subito 36 miliardi del Mes. La condizionalita’ del Mes e’ minore della condizionalita’ del ‘Recovery plan'”, aggiunge. “Conte ha scelto di non parlare con noi. Ha scelto di andare in Parlamento per avere il voto dei responsabili”, osserva, “non ha voluto fare un accordo sui contenuti”.

Forza Italia: Nella bozza di Recovery “Mancano idee, soprattutto non ci sono investimenti e grandi opere”

Nella bozza di Recovery all’esame del governo “ci sono solo titoli vuoti, utili a guadagnare qualche giorno, ma non certo per far ripartire l’Italia. Mancano idee, soprattutto non ci sono investimenti e grandi opere. E’ un documento raffazzonato a differenza di quello di Forza Italia che, invece, ha un piano innovativo e concreto già pronto”. Lo ha detto Licia Ronzulli, vicepresidente del gruppo Forza Italia al Senato, in un’intervista al Tg2. “Invece di affrontare i tanti problemi dell’Italia – ha aggiunto – da settimane i ministri e i leader della maggioranza perdono tempo a minacciarsi. La lotta per le poltrone tiene in ostaggio gli italiani e questo immobilismo indebolisce il Paese esponendolo ad attacchi politico e commerciali. Vediamo se questa crisi ci sara’ o se finirà, come sempre, con una ricomposizione della maggioranza. Di certo Forza Italia non sosterrà e non parteciperà né a questo né a nessun altro governo di sinistra, perché valori e programmi sono incompatibili con i nostri”.

Meloni: governo spero cada, dopo la strada giusta è il voto

“Conte ama citare Churchill e cita ui suoi discorsi. Io credo che ora stiamo attraversando l’ora più buia, proprio con Conte e Azzolina. Se ne esce con un nuovo governo che però non sia frutto di un gioco di Palazzo. L’Italia ha bisogno di una visione chiara, quindi di un mandato popolare forte. Spero che il governo vada a casa e la strada giusta e’ chiedere agli italiani chi deve governare questo Paese”. Così la leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, a Tg2 Post su Rai 2.

 

Ti potrebbe interessare anche –> Crisi governo, Renzi sfida esecutivo. Bellanova: “Il tempo è finito”