Usa, Donald Trump sospeso anche da YouTube: “Regole violate”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:30
0
100

Per Donald Trump è scattata la sospensione anche su YouTube: non potrà caricare nuovi contenuti per almeno una settimana.

Donald Trump sospeso da YouTube
Sarah Silbiger/Getty Images

Dopo essere stato bloccato da Twitter, Facebook e Instagram, Donald Trump è stato sospeso anche da YouTube. La nota piattaforma per la condivisione di video di proprietà di Google ha bloccato il suo account perché avrebbe violato le regole relative all’incitamento alla violenza. Il periodo di sospensione dell’ormai ex presidente degli Stati Uniti è al momento di sette giorni, ma non è escluso un eventuale prolungamento.

Ti potrebbe interessare anche -> Mandato di arresto internazionale per Donald Trump: il motivo

Il time-out di YouTube all’account di Donald Trump

Fino ad ora YouTube ero stato l’unico grande social media a non aver bloccato il Tycoon. La piattaforma per la condivisione di video non ha spiegato nel dettaglio i contenuti che hanno portato alla sospensione dell’account, ma ha sottolineato in generale la violazione delle policy in merito all’incitamento alla violenza.

“Dopo un’attenta revisione e alla luce delle preoccupazioni circa il potenziale di violenza in corso, abbiamo rimosso i nuovi contenuti caricati sul canale di Donald Trump e abbiamo emesso un avvertimento per aver violato le nostre politiche di incitamento alla violenza”, ha detto in un comunicato un portavoce di YouTube.

“Di conseguenza – prosegue la nota – in conformità con il nostro sistema di avvertimenti in vigore già da lungo tempo, il canale ora non può caricare nuovi video o livestream per un minimo di sette giorni, potenzialmente estendibili”.

Ti potrebbe interessare anche -> Caos Washington, giornalista Rai interrotto in diretta da un trumpista – VIDEO

Come previsto dalle politiche di YouTube, un secondo avvertimento comporterebbe una ulteriore sospensione di due settimane, mentre con tre avvertimenti scatterebbe un blocco dell’account permanente. La piattaforma ha fatto sapere anche della volontà di voler disabilitare a tempo indefinito i commenti sotto i video caricati nel profilo di Trump per il rischio di un potenziale incitamento alla violenza.