I guai di Macaulay Culkin: cos’è successo al bambino di Mamma ho perso l’Aereo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:00
0
114

Oggi 14 gennaio torna per l’ennesima volta su Canale 5 il popolare film “Mamma ho perso l’Aereo”, “Home Alone” il titolo originale, con protagonista Macaulay Culkin.  

Maculay Culkin Mamma perso Aereo

Oggi giovedì 14 gennaio torna in onda, in prima serata, il popolare film del 1990 “Mamma ho perso l’Aereo, “Home Alone” il titolo originale. La pellicola, diretta da Chris Columbus, vede come protagonista assoluto Macaulay Culkin nei panni del piccolo Kevin McCallister.

La trama di Mamma ho perso l’Aereo

La storia è nota. La famiglia McCallister, composta da Papà Peter, Mamma Kate e i cinque figli Buzz, Jeff, Megan, Linnie e Kevin è pronta per andare in vacanza a Parigi. Ma nella fretta dimentica a casa Kevin, interpretato dall’allora decenne Culkin. E da li iniziano le peripezie del bimbo fino al lieto fine.

La carriera di Culkin dopo il grande successo

Il film ebbe un seguito, Mamma, ho riperso l’aereo: mi sono smarrito a New York , Home Alone 2: Lost in New York che ebbe però un successo decisamente inferiore. La carriera del piccolo Culkin, come quella di molti enfant prodige di fatto si interrompe li. Le successive pellicole alle quali ha partecipato hanno avuto poco riscontro. Oggi Culkin, 40 anni lo scorso 26 agosto è l’editore e CEO del noto sito di satira e cultura pop Bunny Ears quotato anche nell’indice dei titoli telematici della Borsa di New York, il noto NASDAQ.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Una poltrona per due, dal vero titolo alla censura: 10 cose che non sapete

I guai con la droga di Macaulay Culkin di “Mamma ho perso l’aereo”

Prima di arrivare a questo Maculay ha però vissuto un momento umano di grande difficoltà. Alla fine degli anni novanta e nei primi anni 2000 è finito nel turbine della droga. Nel settembre del 2004 è stato anche arrestato a Oklahoma City per possesso ai fini di consumo e spaccio di marijuana, Alprazolam e Clonazepam. Ha anche subito tre processi nei quali è stato condannato a tre anni complessivi di pena. La giovane età e la volontà di disintossicarsi ha tradotto la condanna in una pena pecuniaria. A fine anni 2000 la svolta che lo ha portato prima ad impegnarsi nel gruppo rock The Pizza Underground e poi al lavoro attuale. Un percorso duro ma giunto a compimento.