Il dolore di Vanessa Bryant: “Per andare avanti serve una ragione di vita”

0
347

In vista del primo anniversario della tragica scomparsa del marito Kobe e della figlia Gianna, Vanessa Bryant ha lanciato un messaggio per dare forza a chi a causa di un lutto deve convivere col dolore.

vanessa bryant
Frank Micelotta/Getty Images

Il 26 gennaio 2020 la star dell’Nba Kobe Bryant moriva in un tragico incidente in elicottero insieme alla figlia Gianna, lasciando sgomento il mondo intero. A quasi un anno dalla loro scomparsa, la vedova Vanessa Bryant ha pubblicato un messaggio su Instagram mostrandosi vicina a tutte le persone che come lei hanno dovuto affrontare un drammatico e inaspettato lutto. Inoltre ha anche chiesto ai media di non pubblicare più le immagini dell’incidente, esortando a celebrare la loro vita e non la morte.

Ti potrebbe interessare anche -> Usa, Apple annuncia un Hub dedicato alla giustizia e all’equità sociale

Il post di Vanessa Bryant

In vista del primo anniversario della morte di suo marito Kobe e sua figlia Gianna, Vanessa Bryant ha voluto supportare coloro che sono stati colpiti dal dolore straziante provocato dalla perdita delle persone amate. “Il dolore è un ammasso di emozioni confuse – ha scritto sul suo profilo Instagram – Un giorno stai ridendo, il giorno successivo non ti senti nemmeno vivo. Dico questo per le persone che lottano con il dolore e hanno il cuore spezzato a causa di una grave perdita”.

“Trovate una ragione per continuare a vivere – ha consigliato la vedova di Kobe Bryant a chi fatica a elaborare un lutto – So che è molto difficile. Guardo le mie figlie e cerco di far passare quel sentimento per il loro bene. La morte è garantita, ma il resto della giornata non lo è. Trovate un motivo per andare avanti”.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Vanessa Bryant 🦋 (@vanessabryant)

Ti potrebbe interessare anche -> Dimentica la password del conto Bitcoin: a rischio 220 milioni di dollari

Poche ore dopo aver pubblicato il commovente messaggio su Instagram, che ha già registrato circa 2 milioni di interazioni tra like e commenti, Vanessa Bryant ne ha pubblicato un altro, rivolgendosi questa volta ai media. In vista del triste anniversario, la donna ha chiesto di non pubblicare nuovamente le immagini dell’incidente: “Non vogliamo rivederle – ha spiegato la vedova – Il nostro anno è già stato abbastanza traumatico. Celebrate la loro vita, non il giorno in cui l’hanno persa”.