Morta a 14 anni, la giovane mamma in carcere per omicidio

0
330

Ragazzina morta a 14 anni, la giovane mamma in carcere per omicidio: il dramma si è consumato in casa, cosa è accaduto.

(screenshot video)

Una ragazzina di 14 anni colpita alla testa un paio di giorni fa in una casa di Arlington è morta dopo aver trascorso più di 24 ore con il supporto vitale. La piccola è stata sostenuta nelle ultime ore di vita dall’affetto dei suoi cari. Accusata della morte è sua madre di 34 anni, in carcere con varie accuse legate alla sua morte, tra cui l’omicidio colposo aggravato.

Ti potrebbe interessare anche -> Celina Petersen: il giallo che ha sconvolto l’opinione pubblica

La famiglia è devastata e chiede preghiere per l’adolescente deceduta. Un parente ha creato un account di raccolta fondi online per aiutare i familiari con le spese mediche e funerarie. La piccola si chiama Ayva Guthrie ed era una studentessa alla Sandalwood High School, dove giocava anche a basket.

Ti potrebbe interessare anche -> Giulia Di Sabatino: nuove immagini esclusive della notte della sua morte

Ragazzina morta a 14 anni in casa: cosa è accaduto

Ayva era stata molto felice per la recente nascita della sua sorellastra. Un vicino ha descritto Ayva come una ragazza dolce e amichevole. La ragazza è stata colpita a morte martedì sera in una casa in Wedgefield Boulevard ad Arlington. Diversi sono i punti da chiarire. Gli investigatori hanno detto a News4Jax che ritengono che l’adolescente stesse impugnando la pistola e l’ha consegnata a sua madre quando è partito un solo colpo.

L’ufficio dello sceriffo di Jacksonville ha risposto alla casa di Arlington poco dopo le 17:00 di martedì pomeriggio. Proprio la madre avrebbe chiamato i soccorsi per poi collaborare e ammettere le sue responsabilità. Il sergente Steve Rudlaff ha detto che l’adolescente è stata trasportata in ospedale in condizioni critiche. In casa della famiglia, sono stati trovati anche oltre 20 grammi di marijuana. Da parte delle istituzioni, è stato lanciato un appello affinché si faccia attenzione alle armi custodite in casa. Purtroppo, infatti, non è il primo dramma domestico di questo tipo.