La vita in diretta: Matano chiude il collegamento al ristoratore no mask – VIDEO

0
580

Durante l’ultima puntata de “La vita in diretta” dopo una breve discussione Alberto Matano è stato costretto a tagliare il collegamento al ristoratore no mask.

matano taglia il collegamento al ristoratore no mask
(screenshot video)

I protocolli di sicurezza prima di tutto. Nel corso della puntata de “La vita in diretta” di ieri, venerdì 22 gennaio, il conduttore e giornalista Alberto Matano è stato messo a dura prova dall’ospite in collegamento, un ristoratore che aveva deciso di aprire il suo locale contravvenendo alle regole imposte dal governo. Quando il conduttore del noto programma in onda su Rai Uno si è accorto che l’ospite si rifiutava di indossare la mascherina, non è caduto nella provocazione e dopo una breve discussione ha chiuso il collegamento.

Ti potrebbe interessare anche -> In Cassa con partecipazioni milionarie: l’indiscrezione sui cognati di Conte

La discussione tra Alberto Matano e il ristoratore no mask

Il video del piccolo dibattito tra Alberto Matano e il ristoratore no mask è diventato virale sui social, che si sono schierati a favore del giornalista. Mentre l’inviato de “La vita in diretta” intervistava l’ospite fuori dal ristorante, il conduttore ha chiesto perché l’uomo non indossasse la mascherina. “Mi scuso anche con il pubblico – ha detto Matano – noi di solito intervistiamo solo le persone che hanno la mascherina, come tutti i nostri inviati”.

A quel punto a rispondere è stato l’inviato del programma, che ha spiegato di aver invitato più volte il ristoratore a indossare il dispositivo sanitario, senza però riuscire a convincerlo. “Noi seguiamo protocolli precisi – ha ribattuto il conduttore – quindi mi dispiace ma è una situazione che non va bene”.

Ti potrebbe interessare anche -> Crisi di Governo, il vero motivo dell’addio di Renata Polverini a Forza Italia

Il ristoratore no mask ha prontamente replicato in modo ironico: “Mi fate una censura di Stato perché non uso la mascherina? Vi ringrazio”. “Noi siamo vicini ai ristoratori – ha risposto Alberto Matano mentre il collegamento veniva chiuso – siamo qui a documentare i grandi problemi che avete in questo momento, però tutti noi siamo obbligati a utilizzare la mascherina”.