Milan-Atalanta, dove vederla. Basta un punto

0
121

Ai rossoneri sarà sufficiente il pareggio per essere campioni d’inverno

Milan-Atalanta, dove vederla

Milan-Atalanta, dove vederla

Milan-Atalanta, dove vederla – Basta un punto, ma Stefano Pioli per il suo Milan ormai non si aspetta altro che la vittoria. Per quanto visto nel girone di andata, che si concluderà oggi e per i neoacquisti del mercato di gennaio, Mandzukic, Tomori e Meitè, il diavolo non può più nascondersi e deve puntare dritto allo scudetto. L’Inter di Antonio Conte è lì, a soli tre punti di distanza e impegnata alla Dacia Arena contro l’Udinese di Luca Gotti, ma il Milan può fare bene anche contro un’ostica Atalanta, che ha voglia di rivalsa dopo due deludenti pareggi contro Genoa e la stessa formazione friulana nel recupero della decima giornata di campionato (diretta tv dalle 18 su Sky Sport canale 202 e canale 252). Dai tempi di Malmoe Zlatan Ibrahimovic è pronto a totalizzare la 600esima presenza, con nuovi record da abbattere. Gian Piero Gasperini per la sua Atalanta vuole il massimo sforzo per rompere il tabù che ha visto la Dea giocare sempre bene contro la capolista, ma mai vincere. Rispetto all’ultima clamorosa sconfitta dei rossoneri contro l’Atalanta poco più di un anno fa, le gerarchie sembrano essere completamente cambiate, più che altro per l’exploit del Milan di Pioli. Ora i rossoneri proveranno ancora una volta a prendere la distanza dall’Inter, che continua a cercare il sorpasso e lanciarsi verso la vittoria del titolo. Solo a metà strada, la Serie A 2020-21 sembra sempre più essere prerogativa delle milanesi, che tornano prepotentemente in testa alla classifica dopo il dominio bianconero. La Juventus dopo aver vinto la Supercoppa contro il Napoli è più che mai intenzionata a rimontare e a colmare il gap in classifica, ma la matematica parla chiaro e almeno per il titolo simbolico di campioni d’inverno il duello è tutto fra rossoneri e nerazzurri.

Così in campo

Se Tomori e Mandzukic siederanno almeno all’inizio della gara in panchina, di certo alla guida dell’attacco ci sarà nuovamente Ibrahimovic, dopo il ritorno stellare come titolare dopo l’infortunio al polpaccio con una doppietta realizzata alla Sardegna Arena contro il Cagliari. Dietro di lui, nel 4-2-3-1 di Pioli, giocheranno Leao, Brahim Diaz e Castillejo, mentre sulla fascia sinistra tornerà a spingere anche Theo Hernandez, dopo la falsa positività al Covid-19 riscontrata nei giorni scorsi. Kessie  in mediana sarà nuovamente affiancato dal giovane Tonali. In difesa, a causa dell’assenza di Romagnoli per squalifica, sarà Kalulu a giocare dal primo minuto accanto a Kjaer, con il secondo sempre più leader della difesa rossonera. Calabria ormai inamovibile a destra, scalerà quando necessario per difendere il portiere Donnarumma dalle scorribande di Gosens. La squadra ospite punterà proprio sul tedesco, e sul collega olandese Hateboer sull’altra fascia, per mantenere baricentro e pressing alto, in modo da impedire ai rossoneri di affacciarsi dalle parti di Gollini e di isolare, per quanto possibile, Ibrahimovic in avanti. Lo svedese è però favorito sulla difesa a tre traballina dei bergamaschi, perché nella continua manovra offensiva della Dea, Toloi, Romero e Djimsiti sono spesso chiamati a salire e a partecipare all’azione d’attacco. Freuler e De Roon in mezzo al campo dovranno essere capaci di interrompere il gioco di Kessie e a contenere i trequartisti rossoneri, mentre il peso dell’attacco sarà affidato a Ilicic e Zapata, con Pessina trequartista. Zapata è chiamato a sbloccarsi dopo due prestazioni al di sotto delle aspettative, ma di grande sacrificio, mentre lo sloveno, sempre più stella di questa squadra, deve necessariamente trovare il dribbling migliore per mettere sotto scacco la difesa avversaria. La partita ha il pronostico aperto e dal punto di vista del gioco si preannuncia più che interessante, perché nessuna delle due proverà semplicemente a difendersi. I rossoneri a caccia del titolo di campioni di inverno, ma per evitare soprattutto il potenziale aggancio dell’Inter. L’Atalanta per rilanciarsi nella zona Champions e ritrovare la prolificità sotto porta che l’ha ormai contraddistinta nel corso delle ultime stagioni.

 

Potrebbe interessarti anche -> Juventus-Napoli 2-0: apre Ronaldo, chiude Morata

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter