Algero Corretini arrestato per violenza sulla compagna

0
1275

Algero Corretini, il rapper noto per “Fratellì” portato in carcere a Rieti. I carabinieri trovano droga in casa

Algero Cerretini fratellì
Foto profilo Facebook

Algero Corretini, il rapper diventato noto sui social per quel video “Fretellì” è in guai seri. È stato arrestato dai carabinieri con la grave accusa di aver picchiato la sua compagna e convivente. Oggi si ha avuto che si tratta di Corretini ma i fatti sono emersi sabato scorso.

Secondo la notizia di due giorni fa a Ponte Galeria un 24enne era stato arrestato per aver brutalmente picchiato una donna con tanto di mazza di ferro. Il gesto di violenza purtroppo pare non unico. Non è la prima volta che la donna subisce ferite. Nonostante sanguinasse sabato è stata lei stessa che ha chiamato la madre che ha poi avvisato le forze dell’ordine.

I fatti sarebbero cominciati dalla mattina. Denudata, la donna è scappata via inseguita da 1727 (così è conosciuto su Instagram). Una volta in casa il rapper secondo l’accusa ha continuato a picchiare la donna.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Giallo sulla morte di Luca Ventre, il fratello: “Aveva paura”

Algero Corretini, le condizioni della compagna

Ma chi è Algero Corretini? Ha avuto due momenti di notorietà social. Il primo a maggio 2020 quando suo suo video diventa virale. In macchina va oltre i limiti di velocità e urta un muro. La frate “Ho preso il muro fratellì” è oggetto di molte parodie.

Il secondo il mese scorso quando di lui parlò anche Chi l’ha visto?. Il rapper sembrava scomparso e già allora qualcuno aveva parlato di una trovata pubblicitaria.

Dopo l’arresto è scattata la perquisizione a casa di Algero. I carabinieri hanno trovato nell’appartamento 45 grammi di marijuana e anabolizzanti. Portato nel carcere di Rieti, è accusato di maltrattamenti in famiglia, lesioni personali aggravate e di detenzione illecita di sostanze stupefacenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Arrestato un medico nel Bresciano: ha indotto la morte di pazienti Covid-19

La ragazza aggredita non è in pericolo di vita. Trasportata al Pronto soccorso del San Camillo di Roma i medici hanno riscontrato un trauma cranico, alcune costole rotte e la perforazione di un timpano.