Eleonora, un Paese che vale 115mila euro: ritorno a L’Eredità col botto

0
1774

Per Eleonora, la nuova campionessa di Roma, un Paese che vale 115mila euro: ritorno a L’Eredità col botto, era stata nel 2016.

Eleonora, la nuova campionessa dell’Eredità (screenshot video)

Che grande esordio per la nuova campionessa del quiz show L’Eredità, il più ‘antico’ della televisione italiana. La ragazza si chiama Eleonora, viene da Roma e in una puntata appena è già diventata una star. Ha fatto infatti dimenticare due campioni ‘storici’ come Massimo Cannoletta, che però ormai sei è costruito una fama diventando presenza fissa in Rai, e Claudio Sorrentino.

Leggi anche -> L’Eredità, per il campione Giuseppe una zuppa da 57.500 euro

Il campione di Zagarolo, sposato e padre di due figli, è stato eliminato appena qualche sera fa dal quiz show e nel frattempo abbiamo assistito a un paio di cambi della guardia importanti. Prima infatti si è fatto notare il ragusano Giuseppe Criscione, un dottorando in Letteratura inglese e aspirante cantante lirico, che ha vinto quasi 60mila euro.

Leggi anche -> L’Eredità record: Eleonora vince 115mila euro al primo colpo

Che colpo per la campionessa Eleonora a L’Eredità

Eleonora ritorna a L’Eredità

Dopo di lui, che comunque è rimasto in gioco essendo arrivato anche ieri sera al Triello, è arrivata lei, Eleonora. Si è rivelata davvero bravissima, anche se a onor del vero noi da casa la parola chiave l’avevamo indovinata già al secondo indizio. Partiva da 230mila euro la campionessa, nel gioco finale della Ghigliottina. Una campionessa alla seconda esperienza al programma. La ragazza si occupa di placche terrestri, gira il mondo e aveva già partecipato infatti a L’Eredità nel 2016. Non fu fortunata all’epoca.

Lo è invece stata molto più ieri, quando sulla lavagnetta ha scritto Paese una volta raccolti i cinque indizi. A sbloccarla e portarla alla vittoria è stato già il primo indizio, Pulcinella. Caduta su “fantasma”, non ha poi sbagliato gli altri tre, dimezzando così una sola volta. Incredibile davvero la sua performance al gioco. Ma come si ricollegano gli indizi? Paese fantasma è un’espressione che si usa per indicare un posto ormai disabitato, mentre il paese di Pulcinella viene ricordato per la scarsa serietà.

E gli altri indizi?

  • Vecchi: Cormac McCarthy, scrittore americano vincitore del premio Pulitzer, nel 2005 ha scritto “Non è un paese per vecchi”, diventato poi un celebre film premiatissimo dei fratelli Coen;
  • Collina: “Paese mio che stai sulla collina” è il verso con cui inizia ‘Che Sarà’, brano scritto da Jimmy Fontana e Franco Migliacci e portato a Sanremo da José Feliciano coi Ricchi e Poveri, un classico della musica italiana;
  • Matto: anche questo è un modo di dire, perché come noto ogni paese o villaggio nell’accezione popolare ha un proprio matto.

E anche Flavio Insinna evidenzia di essere un po’ matto prima di annunciare a Eleonora: “Te lo dico ufficialmente che hai vinto!”. Lei è pronta stasera per concedersi il bis!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Donna Spettacolo (@donnaspettacolo)