Challenge su Tik Tok, denunciata influencer per istigazione al suicidio

0
581

Challenge su Tik Tok: denunciata una influencer di 48 anni residente in Sicilia, in provincia di Siracusa. La donna è accusata di istigazione al suicidio

tiktok: morte cerebrale per la bambina di palermo

La polizia postale di Firenze, coordinata dal procuratore aggiunto Luca Tescaroli, ha denunciata una donna di 48 anni con l’accusa di istigazione al suicidio, residente nella provincia di Siracusa. Tramite un’accurata supervisione di monitoraggio delle attività via social network, la polizia postale, è riuscita ad rintracciare un link su Tik Tok riconducibile al profilo della donna. Grazie al link si è potuto visualizzare un video riguardante una sfida. Nel dettaglio, il contenuto multimediale, ritraeva un uomo e una donna intenti a avvolgersi totalmente il viso, con un nastro adesivo. Lo scopo della sfida era quello di arrivare al ”limite” della respirazione.

Ti potrebbe interessare anche->Tik Tok, avviato procedimento contro il social: cosa rischia

Il video è stato rimosso dalla piattaforma Tik Tok, perché considerato pericoloso in quanto fruibile da tutti gli utenti senza restrizioni. In aggiunta poteva essere soggetto di imitazione da parte di tanti adolescenti iscritti sul Social Network cinese.

Ti potrebbe interessare anche->Palermo, il padre della bimba morta per Tik Tok: “Non era in sé”

Challenge su Tik Tok, l’influencer aveva pubblicato anche altri video pericolosi

Nel corso del tempo, l’influencer siciliana, aveva pubblicato altri video-sfida che le hanno dato la possibilità di aumentare il suo seguito. Difatti, il suo account, conta circa 730.000 seguaci, un numero sicuramente non indifferente.

Tra i tanti i followers della donna, è presente un numero cospicuo di adolescenti che spesso si sono resi protagonisti di messaggi di ammirazione verso la donna. Per questa ragione la polizia postale di Catania ha provveduto al sequestro del profilo.

Ti potrebbe interessare anche->Covid, le regioni verso il cambio di colore: prima zona bianca più vicina