Che fine ha fatto Giovanna Mezzogiorno, la protagonista de L’Ultimo Bacio

0
363

Oggi, sabato 6 febbraio, dopo quasi due anni di assenza torna sul piccolo schermo Giovanna Mezzogiorno, alle 21.30 su RAI 3 andrà in onda il fortunato “L’Ultimo bacio”, il film del 2001 diretto da Gabriele Muccino e con Stefano Accorsi come co-protagonista. 

Giovanna Mezzogiorno Ultimo Bacio

Oggi sabato 6 febbraio a due anni di distanza da “La Compagnia del Cigno” torna sul piccolo schermo Giovanna Mezzogiorno protagonista del fortunato film del 2001 di Gabriele Muccino “L’Ultimo Bacio”.

Il film, secondo il pubblico e la critica, sancisce il vero e proprio ricambio generazionale in seno al cinema italiano. La pellicola diretta da Gabriele Muccino, infatti, rappresenta il primo grande successo di Pierfrancesco Favino, Claudio Santamaria, Stefano Accorsi e della stessa Giovanna Mezzogiorno. Il film narra la vicenda di Carlo, Stefano Accorsi e Giulia, Giovanna Mezzogiorno trentenni dei primi anni duemila alle prese con la crescita delle responsabilità.

Da li in poi per quasi tutto il cast una lunga sequela di successi che, nel caso dell’attrice nata a Roma il 9 novembre 1974, ha visto riconoscimenti in serie come un David di Donatello, quattro Nastri d’argento, ben tre Globi d’oro a cui si sommano due Ciak d’oro, due premi Flaiano e la prestigiosa Coppa Volpi per “La bestia nel cuore”.

—>>> Ti potrebbe interessare anche Stefano Accorsi sposato: chi è Bianca Vitali, l’incontro sul set

Verso la fine degli anni dieci del Terzo Millennio Giovanna Mezzogiorno decide di prendersi una pausa, di rallentare la “folle corsa” che dal 1997 al 2009 l’ha vista interpretare oltre 25 film. Lo scopo è quello di dedicarsi alla parabola finale della Vita della Mamma, l’attrice Cecilia Scacchi, morta nel 2010 e alla nascita e alla crescita dei gemelli Leone e Zeno nati dal matrimonio con il macchinista Alessio Fugolo conosciuto sul set di “Vincere” poco dopo la fine della storia d’amore con Stefano Accorsi.

Dal 2010 al 2020 Giovanna Mezzogiorno ha lavorato in particolare a tre film “La tenerezza”, di Gianni Amelio “Napoli velata”, di Ferzan Ozpetek e soprattutto a “Tornare”, regia di Cristina Comencini. I due film in programma per il 2020 a causa della pandemia da coronavirus Covid-19 non sono mai andati in sala. Si tratta di “Lacci”, di Daniele Luchetti in concorso alla Mostra Internazionale del Cinema di Venezia e “Gli indifferenti”, di Leonardo Guerra Seragnoli.