Mondiali Cortina, Chi è Elena Curtoni: carriera e successi

0
321

Mondiali Cortina, Chi è Elena Curtoni: carriera e successi

Mondiali Cortina, scopriamo Elena Curtoni e le sue passioni
Mondiali Cortina, scopriamo Elena Curtoni e le sue passioni

Elena Curtoni parteciperà ai Mondiali di Cortina, la ragazza ha da sempre avuto gli sci ai piedi. Oggi rappresenta l’Italia nella coppa del mondo di Sci Alpino, quando non è alle prese con lo sci, si dedica all’arte.

Ogni campione di questo calibro, è una persona semplice che coltiva interessi oltre l’attività sportiva, ma spesso deve sacrificarsi in nome di una vocazione molto forte.

Elena si è dovuta dividere tra sci e pittura, la sua passione alla quale ha dedicato tutto il tempo libero avuto durante questi anni.

Elena Curtoni ai Mondiali Cortina, la sua carriera

 

Nata a Regoledo, partecipa alle gare FIS sin dal Dicembre del 2006, l’atleta esordisce in Coppa Europa il 16 Febbraio 2007 in supergigante. Durante la stagione del 2008-2009 riesce ad andare regolarmente nel circuito continentale, a Marzo conquista la medaglia di bronzo nella classifica combinata sommando le gare di gigante, discesa e slalom, alle spalle di Federica Brignone e Karin Hackl.

Il 14 Novembre 2009 esordisce in Coppa del Mondo a Levi nel primo slalom di stagione. Mentre a Gennaio ottiene per la prima volta il podio in coppa Europa vincendo l’oro ai Mondiali juniores di Crans-Montana in supergigante.

Al termine della stagione Elena Curtoni diventa supercampionessa italiana di supercombinata a Pila. Due anni dopo conquista il titolo nazionale di gigante, nel 2013 partecipa ai Mondiali di Schladming.

Nel 2016 a Sankt Moritz, ottiene il suo primo podio in Coppa del Mondo classificandosi come terza posizione. Il 25 Gennaio 2020 ottiene a Bansko in discesa libera la prima vittora in Coppa del Mondo battendo Marta Bassino e Federica Brignone.

La vita e le passioni oltre lo sport

In una intervista Elena parla della sua passione per lo sci: “Ho iniziato a sciare grazie alla passione di mio padre, mi iniziò agli sci per la prima volta all’età di due anni.”

Attualmente suo padre ricopre il ruolo di allenatore e preparatore atletico ufficiale: “Mio padre ha accompagnato me e mia sorella Irene in tutto questo percorso, ancora oggi ci segue con tenacia. Abbiamo avuto tante discussione, avere un padre allenatore può essere difficile in certi momenti.

>>>>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Mondiali Cortina, chi è Marta Bassino: carriera e successi

Ma sicuramente sarà sempre la mia forza! Lo sci, da puro divertimento è diventato il mio lavoro e a questo dedico tutto il mio tempo, con tanti sacrifici ma anche tanto entusiasmo.”

Gli allenamenti di Elena sono frequenti e metodici, sacrificare del tempo libero per raggiungere gli obiettivi prefissati è la sua priorità: “Gli allenamenti sono vari, oltre a quelli sugli sci ci sono quelli a secco. Per quanto riguarda la parte aerobica cerco di variare spesso…

Passo dalla corsa al trekking alla bici, alla canoa. Poi ci sono gli allenamenti in palestra, la forza è un punto molto importante, quindi bilancieri e manubri fanno parte della mia routine strutturata su un circuito.

Nello sci bisogna essere pronti a tutto, bisogna avere equilibrio ed essere molto elastici. Gran parte del lavoro atletico è basato su questo, tanti esercizi di core e tanto sano yoga”.

Alcuni critici sportivi vociferano che ci sia rivalità tra le due sorelle Irene ed Elena, ma l’atleta smentisce subito: “C’è soprattutto supporto reciproco tra me e mia sorella, io sono la sua prima tifosa. Ma chiaramente rimane divertente ogni tanto starle davanti…

Mi piace viaggiare spesso e vedere posti nuovi, mi sento a mio agio con questo stile di vita. Come in tutto ci sono pro e contro, quando ci sono stanchezza e stress stare lontano da casa per tanto tempo pesa un po’.”

Elena dichiara di aver sacrificato molto per questo sport, alcune volte i pensieri possono tornare:”Ogni tanto penso che la scelta di proseguire con questo stile di vita sia sbagliata, vorrei sentirmi una ‘ragazza normale’ qualche volta.

In realtà è fantastico avere questa vita, ho fatto sacrifici per arrivare dove sono arrivata ma non saprei scegliere il peggiore perché sono stati tutti ripagati!”