Roma-Udinese 3-0, i giallorossi tornano terzi: Tabellino e Highlights

0
573

La squadra di Fonseca travolge i friulani con una doppietta di Veretout e un gol di Pedro

Roma-Udinese: Tabellino e Highlights

Roma-Udinese 3-0, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Roma-Udinese: Tabellino e Highlights – Nel match del lunch time la Roma affronta in casa l’Udinese. Preferito ancora Borja Myoral a Edin Dzeko, in una staffetta che vede alternarsi gli attaccanti giallorossi e lo spogliatoio ancora non tranquillo, dopo una lunghissima telenovela fatta di divisioni interne che va avanti dall’estate scorsa. Paulo Fonseca è però riuscito a riportare sempre la concentrazione della squadra sul campo, con i risultati della squadra che non ne hanno troppo risentito. L’allenatore dell’Udinese Luca Gotti sa quanto questa trasferta sia difficile per i suoi, che saranno costretti a fare gli straordinari in difesa e a sfruttare al massimo le poche occasioni in avanti. Per questo il tecnico bianconero schiera dal primo minuto Deulofeu e Llorente, con De Paul che torna titolare sulla linea dei centrocampisti. I padroni di casa, con il reparto arretrato in emergenza, vedono Cristante in campo sulla linea dei difensori, insieme a Ibanez e Mancini, date le assenze di Kumbulla e Smalling. Il copione della partita è sin da subito come ci si aspetta, perché la Roma attacca e trova occasioni da gol già nei primi cinque minuti. Proprio in una di queste circostanze al 5′ Mancini dalla fascia destra crossa al centro dell’area di rigore friulana trovando Veretout schiaccare di testa e anticipare Musso senza che il portiere abbia il modo e il tempo di intervenire. Partita sul binario giusto per i giallorossi già da subito, con il raddoppio che sarà merito dello stesso centrocampista francese, grazie a un calcio di rigore guadagnato al 25′. Veretout, dalla media realizzativa dal dischetto quasi infallibile, spiazza completamente il portiere argentino che si era tuffato sulla propria destra, esattamente dalla parte opposta della traiettoria del pallone calciato dal giallorosso. L’Udinese prova a reagire, ma non ha lo stesso mordente in avanti dei padroni di casa, con Cristante che come difensore centrale riesce a svolgere un lavoro egregio per fermare Deulofeu e Llorente. La Roma ha altre opportunità, una con Ibanez, con una conclusione ravvicinata che viene murata a un metro dalla porta avversaria, e con Pellegrini, ma l’arbitro Giacomelli richiamato dal Var annulla la rete per una fallo commesso all’inizio dell’azione romanista da Mkhitaryan. Le squadre vanno così negli spogliatoi per l’intervallo sul risultato fermo alla doppietta di Jordan Veretout, decisamente il migliore tra gli uomini di Fonseca.

La ripresa
Dopo una prima frazione di gioco praticamente senza storia, con la Roma molto attenta in difesa e molto dinamica in attacco, l’Udinese prova con maggiore determinazione ad accorciare le distanze nel secondo tempo, ma ancora una volta la prestazione dei difensori giallorossi si rivela superiore a quella delle punte avversarie, con sia Deulofeu, sia Llorente che faticano. Proprio lo spagnolo al 62′ viene sostituito da Gotti per far posto all’ex della partita Okaka, mentre allo stesso tempo il tecnico dei friulani sostituisce Stryger Larsen per far giocare anche Molina. Poco dopo sarà Fonseca a replicare, richiamando Mayoral in panchina e facendo finalmente entrare in campo Dzeko. Il bosniaco si crea subito un’opportunità per il 3-0, ma nonostante una sbracciata del difensore e la maglietta tirata all’attaccante, né arbitro né Var segnalano nulla, scatenando le grandi proteste della panchina della Roma. Deulofeu sfiora invece poco dopo il gol del bandiera, ma sarà Pau Lopez a salvare con un intervento decisivo la propria porta, riscattando l’errore del compagno di reparto Cristante, che aveva clamorosamente perso la palla da posizione molto vantaggiosa per l’attaccante dei friulani. Gotti non vuole lasciare nulla di intentato, effettuando un’altra doppia sostituzione. Makengo e Ouwejan in campo al posto di Arslan e Zeegelaar. Al 78′ Fonseca lascia gli ultimi dieci minuti di gara anche a Pedro, che rientra dopo l’infortunio e concede il meritato riposo a Veretout, autore della doppietta che fino a questo momento decide la partita. L’Udinese prova a ripartire, cercando in ogni modo di arrivare al gol, ma la Roma rimane salda e compatta in difesa. Per i bianconeri sembra manchi di fatto la consistenza in area di rigore, perché la differenza nella manovra offensiva friulana la fanno proprio gli ultimi quindici metri di campo. Pau Lopez non rischia troppo, ma grazie anche all’impegno dei suoi difensori. De Paul ha la sua chance con un calcio di punizione dal limite dell’area di rigore giallorossa, ma l’argentino calcia il pallone a giro e di poco alto sopra la porta dei padroni di casa. Allo stesso modo la squadra di Fonseca non rinuncia a giocare con molta pericolosità in contropiede. Mkhitaryan sfiora il pallone in area dopo un cross sempre dalla fascia desta, ma all’83’ è bravissimo Muso anticipando l’armeno e negando ai giallorossi la rete del 3-0. Nel finale spazio anche a Nestorovski, con l’Udinese che gioca con tantissimi attaccanti, ma questo non basterà a scalfire la retroguardia della formazione di casa. Troppe le differenze dal punto di vista tecnico, con i giocatori della Roma che comunque riescono a giocare di squadra e compatti, nonostante le divisioni e le tribolazioni dello spogliatoio. Un ottimo segnale di forza per la squadra di casa, dato anche dalla prestazione in generale degli uomini di Fonseca. Neanche i cinque minuti di recupero concessi da Giacomelli bastano all’Udinese per trovare il gol, ma sono piuttosto gli avversari ad allungare e chiudere definitivamente i conti con il gol di Pedro. Un 3-0 netto con il quale la Roma conquista un’altra vittoria e ritrova la terza posizione in classifica controsorpassando la Juventus. La squadra di Andrea Pirlo aveva battuto i giallorossi nello scontro diretto, ma in virtù della sconfitta contro il Napoli nell’anticipo allo Stadio Diego Armando Maradona, grazie al gol di Insigne, hanno subito riperso la posizione alle spalle di Milan e Inter, con i nerazzurri che hanno contro la Lazio la possibilità di raggiungere la vetta della classifica, dopo la sconfitta del Milan contro lo Spezia allenato magistralmente da Vincenzo Italiano.

 

Potrebbe interessarti anche -> Napoli-Juventus 1-0: decide Insigne.

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter

Roma-Udinese: Tabellino e Highlights

Reti: Veretout 5′, Veretotut 25′, Pedro 93′

Roma (3-4-2-1): Pau Lopez, Cristante, Ibanez, Mancini, Spinazzola (Peres 87′), Veretout (Pedro 78′), Villar, Karsdorp, Mkhitaryan, Pellegrini (Diawara 87′), Mayoral (Dzeko 69′).
Allenatore: Paulo Fonseca

Udinese (3-5-2): Musso, Samir, Nuytinck, Bonifazi, Zeegelaar (Ouwejan 74′), Walace (Nestorovski 85′), Arslan (Makengo 74′), De Paul, Larsen (Molina 62′), Deulofeu, Llorente (Okaka 63′).
Allenatore: Luca Gotti

Arbitro: Piero Giacomelli

Ammoniti: Pellegrini, Veretout

Espulsi:

Highlights QUI