Roma-Udinese, dove vederla. Staffetta Mayoral-Dzeko

0
936

I giallorossi dovranno fare risultato indipendentemente dalle divisioni interne dello spogliatoio

 Roma-Udinese, dove vederla

Roma-Udinese, dove vederla

Roma-Udinese, dove vederla – La battuta di arresto di Milan e Juventus sembrano per la Roma un’ottima premessa. Battere l’Udinese e rilanciarsi per la zona Champions sembra un ragionamento naturale, eppure l’ambiente giallorosso è maggiormente preoccupato dalle divisioni interne, contrasti per i quali la panchina già traballante di Paulo Fonseca ha dovuto fare un lavoro intenso e gravoso. Una fase molto delicata per la squadra, proprio nel momento in cui il tecnico sembra aver adottato una decisione salomonica sulla gestione del caso Dzeko. Il bosniaco sarà probabilmente oggetto di staffetta con il collega di reparto Borja Mayoral. Mentre il primo sembra favorito per partire titolare a Braga nel primo match degli scontri diretti di Europa League in settimana, l’attaccante spagnolo avrà probabilmente una maglia da titolare contro l’Udinese, in un incontro che i giallorossi sono chiamati a vincere. Più complesso il discorso della fascia da capitano. Il tecnico portoghese è convinto debba essere ormai Pellegrini il leader, ma molti calciatori della rosa sono andati a chiedere all’allenatore di restituire la fascia a Dzeko. Si tratta di una telenovela non ancora terminata, ma di certo la Roma è chiamata a zittire tutte le voci, dando sul campo una prova convincente, anzi, per certi versi continuando a darla, nonostante i tormenti dello spogliatoio già in estate. Dall’alta parte i friulani sono impegnati all’Olimpico in una sfida difficile (diretta tv dalle 12:30 su Dazn e Dazn1, oltre al canale 209 di Sky per chi abbia il relativo abbonamento in promozione). Luca Gotti è certo questa sfida sarà per la squadra un gran test, «perché la Roma ha vinto con tutte le avversarie della parte destra della classifica». Una partita di fatto per capire a che punto è il lavoro svolto dal tecnico bianconero. «Hanno qualità ed esperienza, oltre a una precisa identità», ha continuato Gotti. «So che abbiamo lavorato bene, ma non sempre ciò che si fa in settimana poi si vede in campo, per questo dobbiamo rimanere concentrati».

Così in campo

Fonseca dovrà fare i conti con gli infortunati Smalling e Kumbulla, quindi spazio al terzetto Ibanez, Mancini e Cristante, costretto a giocare arretrato sulla linea dei difensori davanti a Pau Lopez. Per le fasce, come sempre, ci saranno Spinazzola e Karsdorp, mentre a centrocampo sono confermati Villar e Veretout. Per l’attacco come prevedibile Mayoral, supportato da Mkhitaryan e Pellegrini. Gotti dovrebbe rispondere con Llorente e Deulofeu dal primo minuto, con il ritorno di De Paul a centrocampo, insieme a Walace e Arslan. Sulle fasce Stryger Larsen e Zeegelaar. Musso tra i pali dovrà fermare uno dei reparti offensivi più prolifici del campionato, insieme ai compagni Samir, Nuytinck e Bonifazi. La partita si deciderà soprattutto dal come i friulani sapranno difendersi dagli assalti giallorossi, mentre in attacco sono chiamati a sfruttare ogni azione utile, con la difesa avversaria in emergenza. Nulla è impossibile in fondo, nell’anticipo contro il Milan lo Spezia di Vincenzo Italiano lo ha già dimostrato.

 

Potrebbe interessarti anche -> Napoli-Juventus 1-0: decide Insigne

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter