Presa Diretta, Recovery Fund: che fine faranno i fondi dell’Italia?

0
497

Presa Diretta, Recovery Fund: che fine faranno i fondi dell’Italia?

Presa Diretta, Recovery Fund, come verrà utilizzato?
Presa Diretta, Recovery Fund, come verrà utilizzato?

Il progetto per far ripartire l’italia tramite il Recovery Fund deve esser presentato in Europa. Questo è il tema di Presa Diretta, nella puntata del 15 Febbraio 2021, ormai il Paese è allo stremo delle forze, nel 2020 sono stati persi 9 punti PIL e centinaia di posti di lavoro.

I fondi e la liquidità dell’Europa devono essere utilizzati nella maniera più consona e idonea per il nostro paese, negli ultimi anni, l’Italia ha speso i fondi esteri in maniera parsimoniosa, solo un terzo sono stati utilizzati sino ad oggi. Abbiamo bisogno di un cambio di direzione, e collaborazione tra governo ed Europa, abbiamo bisogno di una svolta per il Paese che riesca a dare liquidità e aria a quelle imprese che hanno sacrificato tutto durante il lockdown.

Quali sono i progetti del Recovery Plan degli altri Paesi? Lo staff di Presa Diretta, ha viaggiato per tutto il Paese, proprio per raccontare la crisi economica in tutti i suoi aspetti, la sofferenza dell’industria e la paura dei commercianti costretti a tenere le saracinesche abbassate per via delle restrizioni, tutto questo sarà oggetto di discussione a Presa Diretta, Lunedì 15 Febbraio alle ore 21.20 su Rai3.

Recovery Fund, Presa Diretta affronta la questione analizzando gli altri Paesi

Sugli italiani c’è anche il blocco dei licenziamenti e della cassa integrazione Covid. Presa Diretta andando a Torino, ha cercato di analizzare le perdite in tutto il Paese, la Confcommercio ha stimato una perdita del 56% nella ristorazione e del 60%  nel settore del turismo.

Metre a Prato, il più grande istituto tessile di tutta Europa, lascia a casa 15.000 persone chiudendo il distretto italiano. A Fermo, la produzione delle scarpe che viaggiano per tutta Europa è stata dimezzata del 30% nel suo fatturato.

Poi c’è la questione di ristoranti, pizzerie, bar e chioschetti a Napoli, senza dimenticare la Whirlpool, dove 357 operai stanno combattendo per il licenziamento in tronco.

I 209 miliardi attesi per finanziare prestiti e sussidi sono previsti dall’Europa, ma l’Italia riuscirà a spenderli nella maniera giusta? Purtroppo i soldi non riusciranno a fare tutto il lavoro da sé, c’è bisogno di strategie e buone idee per far ripartire un Paese che attualmente sembra incapace di utilizzare i Fondi Europei.

>>>>>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Lite in diretta tra Vittoria Schisano e Serena Bortone: “Mi sento presa in giro”

Tra i primi posti c’è l’Italia a ricevere dei fondi europei, mentre siamo tra gli ultimi per quanto riguarda il tasso di spesa e ottimizzazione delle spese. Presa Diretta è anche arrivata in Puglia, Sardegna e in Sicilia. Anche l’Emilia Romagna sembra aver avuto un impatto decisivo per quanto riguarda i fondi europei e la spesa attuale.

Lo staff del programma televisivo ha anche analizzato la situazione francese, un Paese che come noi ha subito una crisi economica. Il France Relance, è un piano di rilancio dettagliato, dove vengono inclusi settori, cifre, interventi, vengono specificati dei beneficiari e l’impatto sul lungo termine.

Il France Relance è già attivo da Settembre dell’anno scorso, proprio quando è stato presentato al governo, questi e tanti altri argomenti verranno trattati a Presa Diretta su Rai3.