Siracusa: trovati resti compatibili con Luigi Cerreto e Alessandro Sabatino

0
423

Svolta nella vicenda di Luigi Cerreto e Alessandro Sabatino i due badanti scomparsi a Siracusa sei anni fa. Trovati resti nella villa in cui i due lavoravano. I dettagli stasera a Chi l’ha Visto?

Luigi Cerreto e Alessandro Sabatino

Importante svolta nel caso dei due badanti casertani scomparsi nel maggio del 2014. Durante gli scavi presso la villa dove i due lavoravano son stati rivenuti dei resti compatibili con i corpi degli uomini scomparsi. La vicenda di Luigi Cerreto e Alessandro Sabatino è stata seguita dalle telecamere di Chi l’ha Visto? Durante l’appuntamento settimanale con il programma, in onda stasera alle 21.20 su Rai3, numerosi dettagli circa questa misteriosa scomparsa.

Leggi anche -> Omicidio Ilenia Fabbri, le dichiarazioni della figlia Arianna e il delitto

La storia di Luigi Cerreto e Alessandro Sabatino

Luigi Cerreto e Alessandro Sabatino avevano rispettivamente 23 e 40 anni al momento della loro scomparsa, avvenuta nel 2014. In quell’anno i due avevano lasciato Caserta, loro città d’origine, per recarsi a Siracusa a lavorare come badanti. Pochi mesi dopo il loro arrivo, la loro misteriosa scomparsa. Secondo quanto riportato dal detective, prima della loro scomparsa i due stavano per denunciare il figlio dell’uomo di cui si prendevano cura. La causa di tale denuncia sarebbero i maltrattamenti che l’uomo perpetrava nei confronti dell’anziano padre.

Dopo sei anni, nel luglio del 2020 era stata chiesta l’archiviazione dell’inchiesta per duplice omicidio inerente la scomparsa di Luigi Cerreto e Alessandro Sabatini. Ma nello scorso ottobre, a seguito dell’opposizione dell’avvocato legale dei familiari, Daniele Scrofani, la Procura Generale di Catania ha avocato il caso.

Negli ultimi mesi sono state raccolte preziose testimonianze che vedono l’indagato, Giampiero Riccioli, datore di lavoro dei badanti, figlio della persona di cui i due si prendevano cura, protagonista di una colluttazione con Sabatino e un’altra persona. Secondo la testimonianza questa colluttazione avrebbe avuto come epilogo la morte di Luigi Cerretto e Alessandro Sabatino.

Gli scavi

Dopo 6 anni, gli scavi che potrebbero portare ad un punto di svolta in questa triste vicenda. Gli investigatori della squadra mobile stanno lavorando in una tenda montata nei pressi della villa in cui i due badanti lavoravano. Durante gli scavi sono stati ritrovati dei resti, degli indumenti e una scarpa da tennis che potrebbero essere riconducibili ai due. Sul posto è arrivato anche il medico legale, per i primi accertamenti. Disposto il test del dna per l’identificazione definitiva. Durante la puntata di Chi l’ha Visto in onda su Rai3 stasera, le immagini degli scavi e i dettagli del caso.