Chi è Rodrigo D’erasmo, carriera, vita privata e curiosità

0
954

Chi è Rodrigo D’erasmo, carriera, vita privata e curiosità

Rodrigo D'erasmo, chi è, carriera e successi del violinista
Rodrigo D’erasmo, chi è, carriera e successi del violinista

Rodrigo D’erasmo è un violinista italo brasiliano, da anni collabora con Manuel Agnelli. In generale è anche riconosciuto come un polistrumentista, lavora spesso nell’ombra e molti dei suoi prodotti sono nella musica rock, indie rock e alternativa, il tutto spalmato negli ultimi 25 anni di carriera.

Nasce a San Paolo, in Brasile, classe ’76 sotto il segno dello Scorpione, dotato di talento, collabora nel corso degli anni con i tanti nomi noti della musica italiana. Nel suo curriculum ci sono Bugo, La Premiata Forneria Marconi, Simone Cristicchi, Il teatro degli orrori e tanti altri ancora.

Nel 2005, incide con Roberto Agnelini un tributo al grande Nick Drake, il titolo “Pong Moon sognando Nick Drake –  Storie di note”. Questo viaggio ha portato i due musicisti ad omaggiare ancora una volta la musica coinvolgente e unica di Drake.

Nel 2008 entra a far parte degli Afterhours, dove suona all’interno del gruppo il violino, solo in alcune occasioni lo vediamo armeggiare con la chitarra.

Nel 2020 partecipa come direttore d’orchestra al Festival di Sanremo con le esibizioni di Diodato, il quale ha vinto con il brano “Fai Rumore”.

>>>>>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Biagio Antonacci, il figlio Paolo sbarca a Sanremo 2021

Rodrigo D’erasmo, curiosità e vita privata del violinista

Rodrigo è stato al centro del gossip qualche anno fa per via di una presunta relazione con la bella Claudia Pandolfi, il tutto accadeva nel 2010. Da quel giorno la sua vita privata sembra un mistero, non si hanno notizie sui flirt o relazioni sentimentali del violinista.

Rodrigo D’erasmo vanta la partecipazione durante la scrittura e l’esecuzione del brano “Survival” cantato dai Muse. Nel 2014 partecipa al Festival di Sanremo come direttore d’orchestra, mentre nel 2016 lavora nel talent show X-Factor come produttore, affiancando Manuel Agnelli, sempre lo stesso ruolo viene ricoperto nel 2020.

Rodrigo vanta delle collaborazioni anche con artisti come Ghemon, Appino, Daniele Silvestri e Nada. La sua specialità non sono i violini, ma ha grande esperienza anche con tastiere, chitarre e percussioni. Il suo account Instagram vanta migliaia di followers, e alcune volte posta i suoi pezzi creati al momento.

Rodrigo si è gettato a capofitto in progetti lontani dal suo bagaglio musicale, infatti il suo violino è stato la colonna sonora per il film “Terapia di coppia per amanti”, e ha anche accompagnato la musica di Ghemon nell’album Orchidee.

Il germe della curiosità sembra esser vivo in lui, infatti dichiara che ultimamente il mondo musicale sta perdendo la voglia di rischiare e la curiosità, si ha il timore del diverso proprio perché basta quello che abbiamo davanti e cerchiamo di mandare avanti il nostro orticello.

Proprio con la collaborazione di Manuel Agnelli, Rodrigo ha aperto a Milano “Germi”, un luogo dove c’è cultura, contaminazione, connessione, visioni e tanta curiosità. Consiste in una libreria dove in questi mesi ha ospitato Zerocalcare e Joan as a Police Woman.

Per Rodrigo il germe sta a significare bellezza e curiosità, senza di esso non è possibile salvare il mondo. Il violinista è sempre stato affascinato dal rumore e dalla musica in generale, per l’artista il rumore può significare sia musica che poesia, ma nel suo fastidio può suscitare delle emozioni che possono essere riprodotte solo in un determinato modo.