Morto Luigi Albertelli: il paroliere di Tortona si è spento a 86 anni

0
701

Si è spento a 86 anni Luigi Albertelli, autore e paroliere della musica italiana, aveva scritto successi per Mina, Iva Zanicchi e Michele Zarrillo, dedicandosi dal 1969 alla musica e alle parole.

Luigi Albertelli (photo by radiogold.it)

Luigi Albertelli si è spento nella giornata di ieri a Tortona, suo paese di nascita. Era stato autore di centinaia di canzoni della musica italiana. Collaborando con numerosi artisti importanti del panorama italiano. Una carriera contornata dai successi, tra cui anche la vittoria del Festival di Sanremo come autore. Aveva persino ideato il programma televisivo Pentathlon e Telemike condotto da Mike Bongiorno.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Biden cambia volto agli Usa con la riforma sull’immigrazione

Era però conosciuto dal grande pubblico per la celebre sigla di “Atlas Ufo Robot”, come autore per aver composto il testo. Poco tempo prima dell’arrivo della pandemia Albertelli era comparso in televisione, come ospite di Fabio Fazio a “Che tempo che fa per l’anniversario dei 40 anni della sigla, e poco dopo a “Sottovoce” intervistato da Gigi Marzullo. Gli ultimi anni aveva deciso di dedicarli ad artisti emergenti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> La proposta di Macron al G7: “Il 5% dei vaccini ai Paesi poveri”

Il paroliere tortorese Luigi Albertelli ha per diverso tempo lavorato con Drupi, suo il testo di “Sereno è”. Aveva tra le altre cose collaborato con l’Equipe 84 e con altri grandi artisti della musica italiana: Ricchi e Poveri, Zucchero, Mina, Zarrillo Iva Zanicchi. E fu proprio il brano “Zingara” di Bobby Solo a portarlo al successo e come autore a vincere il Festival di Sanremo, vittoria che replicherà con “La notte dei pensieri” di Michele Zarrillo. Un’altra canzone di successo sarà “Non voglio mica la Luna”, forse la canzone più nota della cantante Fiordaliso, una hit tutta italiana. Albertelli è stato un autore che ha portato al successo diversi cantanti tra gli anni ottanta e novanta tra cui Donatello: Dori Ghezzi, Caterina Caselli, i Nomadi, i Dik Dik, Milva, Umberto Tozzi, Fred Bongusto e Adriano Pappalardo (per quest’ultimo fu autore di “Ricominciamo”) sono solo alcuni degli artisti che nel tempo hanno avuto modo di collaborare con l’autore tortorese, per molti un maestro che ha scritto tra le altre cose numerose sigle di cartoni durante gli anni ottanta.