“Omicidio al Cairo” stasera in onda su Rai4: storia vera o finzione

0
69

Su Rai, in prima serata, in onda Omicidio al Cairo pluripremiato thriller svedese ispirato ad una storia vera

Omicidio al Cairo

Stasera, sabato 20 febbraio, in onda in prima serata su Rai4 il film “Omicidio al Cairo”. Si tratta di un thriller svedese dal retrogusto noir. Il film, diretto Tarik Saleh, ha ottenuto un discreto successo essendosi aggiudicato ben 5 premi nazionali svedesi ed avendo incassato 3,9 milioni di dollari. La pellicola è stata inoltre candidata al Premio Cèsar del 2018 come miglior lungometraggio straniero.

Leggi anche -> Studente universitario egiziano, trattenuto in carcere senza motivo al Cairo

La trama di “Omicidio al Cairo”

Come si può intuire dal titolo del film, la storia è ambientata al Cairo nei gironi che precedono la primavera araba egiziana. Protagonista del film Noredin Mostafa, un detective corrotto, come del resto la maggior parte delle forze dell’odine all’epoca. Noredin deve indagare sull’omicidio si una star della musica.

Durante le indagini del detective sembra proprio che qualcuno voglia insabbiare la vicenda, tanto che Noredin viene contattato dai suoi capi che lo obbligano a chiudere le indagini. La vicenda ha qualcosa a che fare con i vertici del potere. C’è però una cameriera che potrebbe sapere la verità. Riuscirà il protagonista della storia ad assecondare gli ordini dei propri superiori o verrà a capo di questo mistero?

Il film è ispirato a una storia vera

Omicidio al Cairo è ispirato ad una storia vera. Si tratta dell’assassinio della cantante libanese Suzanne Tamim, avvenuto a Dubai nel 2008. Il film riprende fedelmente i fatti storici della primavera araba del 2011 e denuncia la corruzione delle autorità locali negli anni in cui la storia è ambientata.