Anna Capasso, carriera e curiosità sulla cantante e attrice

0
335

Cosa sapere su Anna Capasso, carriera e curiosità sulla cantante e attrice di origini campane, dalla gavetta al successo.

(screenshot video)

Cantautrice, attrice di teatro, cinema e televisione, Anna Capasso è uno dei volti più popolari della nuova canzone napoletana, grazie a numerose partecipazioni a numerosi programmi radiofonici, televisivi, eventi e manifestazioni. Impegnata nel sociale, è stata testimonial di numerose iniziative di beneficenza, come quella in favore della Fondazione Melanoma Onlus e nella battaglia contro il Covid-19.

Leggi anche –> Luana Colussi, perché non fa più tv: che fine ha fatto

Nata a Capua, ma napoletana d’adozione, i suoi genitori si sposarono molto giovani e lavoravano entrambi, per cui lei fu affidata ai nonni materni, con i quali è cresciuta e ha avuto un rapporto molto intenso. Fu suo nonno, secondo i ricordi di infanzia, a farle vedere per primo, a soli sei anni, le commedie di Eduardo De Filippo. Da qui nasce la passione per teatro e recitazione.

Leggi anche –> Karima, che fine aveva fatto la cantante italo – algerina

La gavetta e il successo di Anna Capasso: cosa sappiamo di lei

Da bambina, ricorda ancora Anna Capasso, si metteva davanti allo specchio recitando pezzi di qualche interprete femminile di quelle commedie. A livello musicale, invece, i suoi primissimi punti di riferimento furono invece Donna Summer e Aretha Franklin. I nonni, quando capirono le sue aspirazioni, l’assecondarono subito. Si iscrisse alla scuola di canto del Teatro Bellini di Napoli. La sua prima maestra di canto fu Gabriella De Carlo e poi, in seguito, continuò con Jenny Sorrenti. Sempre al Bellini, iniziò a frequentare anche i corsi teatrali. All’inizio i sacrifici furono molti: i nonni materni vivevano ad Aversa e dovevano fare spola con Napoli.

Nonostante fosse un talento naturale, ha studiato molto dizione e recitazione, per circa 10 anni, perché – citando Eduardo – “gli esami non finiscono mai”. A 11 anni, arrivarono le prime esibizioni e il vero esordio invece fu nel 1996 all’Accademia di Sanremo, dove arrivò in finale. L’esordio teatrale è datato invece 2003, con il tour estivo della commedia “Il ritratto dell’abbondanza” per la regia di Gianfranco Gallo, uno dei maestri della tradizione teatrale napoletana. Da quel momento in poi, per lei iniziarono una serie di collaborazioni con grandissimi registi. Fu poi protagonista di alcuni cortometraggi, fino ad arrivare alle prime apparizioni sul grande schermo e e nella fiction, con “Un posto al sole-Estate”. Tanta gavetta, dunque, per Anna Capasso, oggi personaggio davvero molto noto e amato.