Maneskin, mano sul pacco dopo l’esibizione a Sanremo 2021

0
436

Damiano dei Maneskin mette la mano sul pacco dopo l’esibizione a Sanremo 2021, lo fa in contemporanea con il verso “Vi conviene toccarvi i coglioni”, per poi prendere sulle spalle il chitarrista Thomas durante le ultime battute dell’esibizione.

Maneskin, il gesto della mano sul pacco durante l'esibizione a Sanremo 2021 (Getty Images)
Maneskin, il gesto della mano sul pacco durante l’esibizione a Sanremo 2021 (Getty Images)

Durante questo Festival di Sanremo, i Maneskin hanno dichiarato di voler omaggiare con dei fiori tutti i direttori d’orchestra e i musicisti che hanno partecipato al Festival, nonostante la pandemia in atto.

Il simbolo della mano sul pacco sembra esser studiato appositamente per enfatizzare il verso del loro nuovo brano, infatti la canzone presentata sul palco dell’Ariston si intitola, “Zitti e Buoni”, questo brano ricorda molto lo stesso di Anthony Laszlo dal titolo F.D.T. pubblicato nel 2015.

Alcuni hanno anche accusato i Maneskin di aver plagiato il brano, ma la Sony Music Entertainment ha subito dichiarato di aver effettuato le dovute verifiche, e attualmente non sembra risultare nessun plagio della canzone in gara.

>>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Damiano David, curiosità sul fidanzamento del leader dei Maneskin

Maneskin, e la vicenda della mano sul pacco durante l’esibizione

I Maneskin non sono nuovi per quanto riguarda alcune vicende e scelte ambigue e alternative per far palrare si sé. Infatti alcune sere fa il profilo Twitter del guppo ha fatto discutere diversi fan e soprattutto critici sull’attività sospetta durante il Festival.

In primis c’è stato l’attacco alla giuria di Sanremo, l’account del gruppo ha dichiarato che la giuria era semplicemente composta da 300 persone, i quali essendo degli abituali fruitori di musica, per una volta nella vita aveva il potere assoluto di decidere sui concorrenti di Sanremo.

Subito dopo c’è stato un commento irriverente sull’andazzo di Sanremo durante questa settimana, dichiarando che la sera prima si parlava di culo, invece questa sera ci si stava salutando con il culo.

Poi c’è stata anche la dichiarazione sulla scelta dei palloncini al posto del pubblico, dove cercava di alludere al cambiamento del regolamento fatto da Amadeus per cercare di salvare Irama.

Le critiche arrivano anche per Fiorello, dove viene detto che non avrebbe dovuto scoppiare lui i palloncini, ma bensì un acuto di Damiano sarebbe bastato per scoppiarli tutti, inoltre il gruppo invitava Fiorello ad “elencare i nomi delle dita dei piedi”.

Tornando su Amadeus cercano di essere più pungenti di prima, cercando di capire l’origine del nome Amadeus, e accostandolo a Mozart. Dulcis in fundo arriva anche la stoccata per Laura Pausini, che dopo aver vinto il Golden Globe, si rivolgono a suo padre chiede dogli di restituire tutti i premi della figlia, per riuscire ad acquistarsi dei soprammobili migliori.

Lo scherzo è stato svelato qualche ora dopo dal team social che segue l’account dei Maneskin su Twitter, dichiarando che dietro il loro profilo c’erà l’utente @Dio, il quale su Twitter vanta circa 900.000 followers, il quale ha cercato di interpretare la anima rock del gruppo in maniera coerente.