Willie Peyote, Colapesce e Dimartino contro Sanremo: “Premio consegnato in una busta di plastica”

0
627

Lo sfogo dei cantanti in conferenza stampa: “Non siamo stati chiamati sul palco ma ci hanno dato il premio in una busta di plastica, come al supermercato”.

(Instagram)

Il duo siciliano, composto da Colapesce e Dimartino, e il rapper torinese Willie Peyote, nella conferenza stampa di questa mattina non hanno negato la delusione per il trattamento che è stato riservato loro per i premi di cui sono stati insigniti durante la 71esima edizione del Festival di Sanremo.

Leggi anche -> Scontro tra Willie Peyote ed Ermal Meta: “Sei un ruffiano”

“Premi consegnati in una busta di plastica, come al supermercato”

“Perché Sanremo è Sanremo” recitava il famoso jingle ideato dal maestro Pippo Caruso per l’edizione del Festival del 1995. E Sanremo non sarebbe Sanremo senza le polemiche che ogni anno si trascina dietro e tengono attaccato il pubblico agli schermi televisivi. Quelle di quest’anno, poi, forse sono state ancora più numerose visto la particolare edizione a cui si andava incontro: Ariston senza pubblico, lista troppo lunga dei cantanti, troppa musica indie e rivolta prettamente ai giovani, ospiti saltati, gli show del camaleontico Achille Lauro, e così via.

Le polemiche, come sappiamo, non si arrestano mai con la fine del Festival, anzi, nei giorni seguenti continuano ad infiammare i dibattiti televisivi e i social di tutta Italia. Già da questa mattina, infatti, non sono mancate le critiche, più o meno esplicite, di chi il Festival lo ha vissuto e lo ha fatto: i cantanti. Impossibile non nominare, ad esempio, lo scontro tra Ermal Meta e Willie Peyote che non se le sono di certo mandate a dire a colpi di interviste e tweet.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sanremo Rai (@sanremorai)

Quelle indirizzate all’artista italo albanese, non sono state di certo le uniche parole al vetriolo pronunciate dal rapper rapper torinese, al secolo Guglielmo Bruno. Il Peyote, infatti, questa mattina si è unito alla delusione del duo Colapesce – Dimartino per il trattamento che è stato riservato loro nell’ultima serata del Festival. La coppia di cantanti siciliani, in gara con il brano Musica leggerissima, si è aggiudicato il Premio Lucio Dalla, assegnato dalla Sala Stampa Radio-Tv-Web, con 21 preferenze su 98 votanti, mentre il cantante torinese si è aggiudicato il Premio della Critica Mia Martini decretato dalla sala stampa per la canzone Mai dire mai (La locura).

Leggi anche -> Sanremo 2021, i Pooh contro la finale per il mancato omaggio a d’Orazio

Grande soddisfazione per tutti dunque, anche senza aver raggiunto il podio. Peccato, però, che per loro non c’è stata nessuna premiazione sul palco dell’Ariston. Un trattamento differente è stato riservato invece alla cantante Madame che è stata omaggiata sul palco perché la sua Voce si è aggiudicata il Premio Sergio Bardotti per il miglio testo. Perché? Non ci è dato sapere il motivo di questa diversificazione, quello che è certo è che la delusione dei 3 cantanti è stata espressa chiaramente in conferenza stampa dinanzi a decine di giornalisti.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Sanremo Rai (@sanremorai)

“È stato abbastanza brutto non essere chiamati sul palco. Eravamo lì ad aspettare tre ore è arrivata una signora della Rai che ci ha portato questo premio di plastica. Poteva essere fatto meglio, anche perché è un premio importante. Un premio con i nomi Lucio Dalla e Mia Martini doveva essere trattato meglio” è lo sfogo del duo siciliano, a cui poi si è aggiunto anche quello di Willie Peyote: “È stato brutto e triste, non che volessi salire sul palco, ma che ce lo consegnassero in una busta della spesa… non te lo godi proprio per niente”.