Ilenia Fabbri, il killer ha confessato: in attesa dell’interrogatorio dell’ex

0
197

L’omicidio di Ilenia Fabbri a Faenza, il killer Pierluigi Barbieri ha confessato: in attesa dell’interrogatorio dell’ex marito oggi pomeriggio.

Ilenia Fabbri e il suo killer Pierluigi Barbieri

Novità importanti oggi sul femminicidio di Faenza: Pierluigi Barbieri, alias “lo Zingaro”, di anni 53, ha confessato, nel corso dell’interrogatorio di garanzia, l’omicidio di Ilenia Fabbri. Il drammatico ritrovamento del suo corpo privo di vita è avvenuto in un condominio di via Corbara, da parte – secondo quanto si è appreso – di una giovane compagna della figlia della vittima. I fatti risalgono a oltre un mese fa, il 6 febbraio.

Leggi anche -> Ilenia Fabbri uccisa a Faenza: indagini, assassino e ultime notizie

Davanti al Gip Corrado Schiaretti e al Pm Angela Scorza, quello che era considerato il presunto killer, nato a Cervia e domiciliato in provincia di Reggio Emilia, con diversi precedenti penali, ha ammesso le proprie responsabilità. Non è chiaro se nell’interrogatorio abbia coinvolto l’ex marito della vittima, il 54enne Claudio Nanni. Quest’ultimo dagli inquirenti è accusato di essere il mandante del femminicidio.

Leggi anche -> Faenza, scorta alla compagna di Arianna la figlia di Ilenia Fabbri: il motivo

Pierluigi Barbieri confessa l’omicidio di Ilenia Fabbri: il ruolo del marito

Gli inquirenti hanno sostenuto che Pierluigi Barbieri avrebbe risposto a tutte le domande restituendo una piena ammissione dei fatti: avrebbe così fatto luce su quanto avvenuto appunto all’alba del 6 febbraio scorso. Barbieri e Claudio Nanni sono stati arrestati alcuni giorni fa, mercoledì scorso 3 marzo, dopo un’indagine approfondita. Ci sono le immagini di quello che gli inquirenti sospettano sia il loro incontro prima dell’omicidio, dettato secondo le indagini da un movente di natura economica.

Gli inquirenti contestano anche la premeditazione del gesto, mentre al solito ex marito di Ilenia Fabbri contestano l’aggravante dei motivi abbietti e dell’avere agito contro la moglie. Sempre dalle indagini, è emerso che a casa del killer sarebbe stata trovata una somma in denaro di poco superiore ai 2mila euro. Soldi dei quali se ne ignorava la provenienza ma che appunto gli inquirenti hanno legato all’omicidio di Ilenia Fabbri. Dall’interrogatorio di Claudio Nanni potrebbero emergere maggiori dettagli su quanto accaduto.