Pamela Smart oggi: chi è la vedova nera e il giallo attorno a lei

0
786

Il caso di Pamela Smart denominata anche “Vedova nera” ha fatto scalpore durante glia anni ’90 proprio per via della sua storia che ha appassionato e al tempo stesso diviso l’opinione pubblica americana, appena uscita dall’incubo della guerra.

Pamela Smart, la storia della vedova nera sino ad oggi (Wikipedia)
Pamela Smart, la storia della vedova nera sino ad oggi (Wikipedia)

La vedova nera è Pamela Smart, una ragazza di 23 anni, dai lunghi capelli bruni, la quale fa l’insegnante di professione. Durante il suo processo ad Exeter, nel New Hampshire, la donna raccontò la relazione che ebbe con uno studente di nome William Flinn.

In quegli anni, lo studente era solo un 15enne, purtroppo il processo non è inteso per questo reato, ma bensì per via di un plagio che la donna ha avuto nei confronti del ragazzo.

Secondo i giudici, Pamela avrebbe plagiato Flinn e due amici, ad uccidere suo marito durante la vigilia del loro primo anniversario di nozze. La donna si è sempre proclamata innocente, proprio per evitare l’ergastolo.

Ancora oggi tutta la vicenda è avvolta in una nebbia oscura, ci sono dei dati certi che fanno intuire ad un plagio da parte della donna, e sono: la relazione della professoressa con lo studente, i continui tradimenti tra Pamela e suo marito Gregory, la confessione del ragazzo che dichiara di aver ucciso un uomo il primo Maggio del 1990.

Questo è stato possibile grazie alla complicità di due amici, tra i quali c’è Cecelia Pierce, la quale ha venduto la storia e i diritti sulla scena dell’assassinio ad un produttore di Hollywood per 100.000 dollari, più altri 100 milioni di lire.

>>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: La morte di Valeria D’Esposito: il vaccino anti Covid non è…

Pamela Smart, l’amore proibito con il ragazzo appena 15enne

La storia proibita sembra essere cominciata tra i banchi del liceo a Winnacunnet, un giorno Bill aveva confessato a Pamela di avere una cotta per lei da diversi mesi.

Anche la donna si dichiarò a lui dicendogli che anche a lei piaceva il ragazzo, ma purtroppo proprio perché era sposata, non riteneva possibile avere una relazione del genere.

Purtroppo le ipotesi appena fatte non sono andate esattamente così, la donna durante il suo processo ha raccontato diversi particolari “hot” i quali sono finiti sulle prime pagine delle riviste in America.

Pamela ha dichiarato che i due hanno fatto sesso per ben tre volte, la prima è stata quando la professoressa l’ha invitato a casa sua, hanno visto un film, subito dopo con un sottofondo musicale hanno consumato il tradimento mentre il marito non c’era.

Il matrimonio tra Pamela e Gregory era già in crisi, infatti il marito la tradiva da tempo, una notte si era ubriacato ed aveva dormito nel letto con un’altra donna.

>>>>>>>>>>>>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Giuliano Gemma: 8 anni dopo la morte è ancora un giallo

Da quell’episodio, Pamela rimase sconvolta, ecco il motivo del movente dato ai giudici durante il processo. Ma l’accusa diretta da Paul Maggiott non cede a queste giustificazioni, e sosteneva che la donna per timore di perdere la casa e tutto ciò che aveva, ha spinto il ragazzo all’assassinio.

Avrebbe affidato alla mano armata dello studente, una resa dei conti “all’italiana”, dove avrebbe potuto ricevere circa 160 milioni di lire per un’assicurazione sulla vita di suo marito.

Il ragazzo ammise la sua responsabilità, descrivendolo come un agguato notturno, sotto l’edificio dove viveva la coppia, il piano era di inscenare una rapina per poi uccidere a colpi di pistola Gregory Smart.

Secondo il gran Giurì il ragazzo avrebbe fatto tutto questo per coercizione emotiva, provocata dalla donna. Il ragazzo ha cercato di salvarsi la pelle per riuscire a conquistare una riduzione della pena.

La donna ha sempre dichiarato di non aver mai complottato per uccidere suo marito, a lei piaceva sia Flinn che Gregory. Circa quattro giorni prima dell’omicidio, la donna aveva troncato la relazione con il ragazzo amante.

I giudici si chiedono, come mai la donna non ha chiamato subito la polizia, spiegando la relazione d’amore con lo studente? Dopo una lunghissima pausa, Pamela abbassa gli occhi, sussurrando che se ne vergognava da morire.