Abduwali Muse, unico pirata sopravvissuto della vicenda Maersk Alabama

0
1969

Cosa sapere su Abduwali Muse, unico pirata sopravvissuto della vicenda Maersk Alabama, il dirottamento ha ispirato un film.

(screenshot video)

La vicenda ha ispirato il film “Captain Phillips – Attacco in mare aperto” con Tom Hanks, che Raiuno manda in onda stasera 13 marzo. Si tratta del dirottamento della nave mercantile statunitense Maresk Alabama, avvenuto nel 2009. Gli autori furono quattro pirati somali e l’unico sopravvissuto è Abduwali Muse, data di nascita incerta. Il 16 febbraio 2011, Muse è stato condannato a oltre 33 anni di carcere federale negli Stati Uniti.

Ti potrebbe interessare anche -> Captain Phillips – Attacco in mare aperto: realtà o finzione? La vera storia

Ma chi è questo giovane che fece un gesto così folle? Abduwali Muse è nato a Galkayo, una città divisa in Somalia. L’Ufficio federale degli Stati Uniti afferma che è nato nel 1990, sua madre sostiene invece che sia del 1992 e suo padre che invece è nato addirittura nel 1993. Dunque, la sua vita è un mistero anche in questi particolari.

Ti potrebbe interessare anche -> Stasera in TV 13 marzo, cosa vedere: Captain Phillips o C’è posta per te

La vita di Abduwali Muse, il pirata della Maersk Alabama

Cresciuto in povertà spesso senza cibo né vestiti, il futuro pirata in giovane età è stato preso a calci in faccia da un cammello e ha perso due dei suoi denti anteriori. All’età di 12 anni, viveva da solo e inizialmente lavorava come assistente dei tassisti prima di lavorare come cuoco per i pescatori. Si è sposato nel 2008, ma senza potersi permettere né una casa, né una famiglia da mantenere. Stando alle accuse al processo, Muse è stato il primo dei quattro uomini a salire a bordo del Maersk Alabama. Durante l’attacco, è stato pugnalato a una mano da un marinaio, quindi bloccato dai membri dell’equipaggio.

Il comandante della nave, Richard Phillips, offriva a lui e ai pirati soldi per lasciare l’Alabama in sicurezza sulla scialuppa di salvataggio della nave. Tuttavia, gli altri pirati  costrinsero Phillips a salire sulla scialuppa di salvataggio. Tutti e quattro i pirati sono fuggiti dalla nave, con Phillips tenuto in ostaggio all’interno della scialuppa di salvataggio. Il giorno dopo la USS Bainbridge intercettò la scialuppa di salvataggio. Partì una negoziazione con Muse a fare appunto da negoziatore per il rilascio di Phillips. Dopo che Muse fu imbarcato per andare a incontrare gli anziani e iniziare la mediazione, i tre pirati rimanenti furono uccisi simultaneamente dai tiratori scelti della Navy SEAL.

Muse fu arrestato ed è il primo pirata processato negli ultimi 100 anni di storia degli USA. Condannato a 33 anni e 9 mesi, dovrebbe uscire dal carcere nel 2038. Muse è stato interpretato dall’attore somalo Barkhad Abdi nel film del 2013 che consiste in una ricostruzione molto fedele degli eventi del 2009, con protagonista anche Tom Hanks. Il film ha ricevuto una nomination per il miglior film e Abdi è stato nominato per l’Academy Award come miglior attore non protagonista.