Captain Phillips – Attacco in mare aperto: realtà o finzione? La vera storia

0
1046

“Captain Phillips – Attacco in mare aperto” è un film tratto da una storia vera: la trama è ispirata al dirottamento della nave mercantile statunitense Maresk Alabama, avvenuto nel 2009. 

La storia vera di captain phillips - attacco in mare
(screenshot video)

L’8 aprile 2009 quattro pirati somali dirottarono la nave mercantile degli Stati Uniti Maersk Alabama mentre si trovava sulle acque della Somalia e presero in ostaggio il comandante Richard Phillips per chiedere un riscatto di 10 milioni di dollari. Fu il primo dirottamento di una nave da carico statunitense in circa 200 anni di storia navale. L’equipaggio aveva preso parte a una spedizione umanitaria per il Programma alimentare mondiale, con l’obiettivo di trasportare migliaia di tonnellate di merci dall’Oman al Kenya.

Ti potrebbe interessare anche -> Abduwali Muse, unico pirata sopravvissuto della vicenda Maersk Alabama

Il gruppo di pirati, armati di fucili, riuscirono ad avvicinarsi alla nave con il loro motoscafo, per poi salire a bordo. Nel corso dell’abbordaggio, l’equipaggio riuscì a nascondersi nella sala macchine del mezzo e a catturare uno dei somali. Phillips rimase tuttavia alla mercé degli altri tre pirati: dopo 12 ore di negoziazioni, i membri dell’equipaggio liberarono il prigioniero con lo scopo di far rilasciare il loro comandante. Gli accordi non furono però rispettati e il capitano Phillips fu caricato a bordo di una lancia di salvataggio con l’idea di portarlo in Somalia, le cui coste si trovavano a circa 300 miglia.

Il mezzo fu poi bloccato da una scorta armata degli Stati Uniti, giunta in soccorso della Maersk Alabama con l’ordine di trovare una soluzione pacifica per salvare la vita del comandante in ostaggio. Dopo quattro giorni di intense trattative, i tiratori scelti aprirono il fuoco sulla lancia, uccidendo tre pirati e salvando Richard Phillips. L’unico superstite del gruppo dei pirati fu Muse, arrestato e condannato a 33 anni di carcere.

Ti potrebbe interessare anche -> Veloce come il vento, la storia vera del film: chi è Carlo Capone

Captain Phillips – Attacco in mare aperto: i dettagli del film

Il film drammatico “Captain Phillips – Attacco in mare aperto” tra ispirazione proprio dalla vicenda della Maersk Alabama, raccontata nel dettaglio dall’autobiografia del comandante della nave, intitolata “Il dovere del capitano”. L’adattamento cinematografico ripercorre tutti i fatti successi in quei giorni e a interpretare Richard Phillips è Tom Hanks. Il film, diretto da Paul Greengrass, è uscito nel 2013.

Ti potrebbe interessare anche -> Lolita Lobosco, cosa sapere sulla fiction: storia vera o finzione

L’anno successivo la pellicola ha conquistato 6 nomination agli Oscar ma si è anche portata dietro un procedimento legale da parte di alcuni ex membri dell’equipaggio, che dopo aver visto il film negli Stati Uniti hanno messo in dubbio alcuni dei fatti riportati, compreso il comportamento e il modus operandi del comandante Phillips. Se nelle scene l’uomo appare come un eroe, il loro racconto ha messo invece in discussione le modalità di comando del capitano, come anche le capacità di gestione del pericolo. Risulta quindi difficile stabilire quanto “Captain Phillips – Attacco in mare aperto” sia fedele alla verità dei fatti.