Demi Lovato: “Sono stata violentata a 15 anni. Ho pensato fosse colpa mia”

0
722

La cantante Demi Lovato confessa di aver perso la sua verginità per uno stupro a 15 anni. Così Lovato si racconta nella sua docuserie: Dancing With the Devil, in quattro puntate che debutterà il 23 marzo su YouTube Originals, diretta da Michael D. Ratner. Lo stesso nome sarà dato al suo ultimo album che sarà disponibile dal 2 aprile.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Demi Lovato (@ddlovato)

L’artista sottolinea anche che la persona che ha compiuto la violenza non ha subito alcuna conseguenza. La pop star, che a quel tempo lavorava per Disney Channel, non ha fatto nomi, ma ha precisato che dopo l’aggressione ha dovuto “vedere questa persona tutto il tempo”, lasciando intuire che potesse trattarsi di qualcuno che lavorava con lei nel canale per ragazzi Disney Channel.

“La mia storia di MeToo è che racconto che chi mi ha fatto questo e non ha mai avuto problemi per questo”, dice Demi Lovato nel documentario. La docuserie di affronta i tanti problemi che l’artista ha dovuto affrontare, da quelli di salute alla dipendenza, fino alla ricaduta nella droga che le è costata un’overdose nel 2018.

Mi hanno trovata nuda, blu. Sono stata letteralmente dichiarata morta dopo che il mio spacciatore aveva approfittato di me”, ha rivelato la Lovato: “Quando mi sono svegliata ero in ospedale, mi hanno chiesto se avessi avuto rapporti sessuali consensuali. C’era un flash di lui sopra di me. L’ho visto e ho detto di sì. Solo un mese dopo ho capito che quella notte non ero certo in uno stato d’animo per prendere una decisione consensuale”.

Del suo presunto stupro dice: “L’ho interiorizzato e mi sono detta che era colpa mia perché ero ancora nella stanza con lui”, aggiunge, spiegando di aver sofferto di autolesionismo e di bulimia.

Inoltre la diva del pop racconta di come il suo abuso di droghe le ha portato ad avere tre ictus e un infarto, e dei danni permanenti alla vista. L’artista infatti racconta che la sua vista è ormai annebbiata e questo non le permette più nè di guidare nè di leggere con chiarezza.

POTREBBE INTERESSARTI: Il film sui Gucci: Lady Gaga e Adam Driver continuano le riprese in Valle d’Aosta

Demi Lovato ringrazia i suoi fan del supporto dopo le dichiarazioni

Sul suo profilo Instagram Demi Lovato ringrazia i suoi fan, gli amici e la famiglia che l’hanno supportata nelle ultime 24 ore. “Vi amo così tanto e grazie a tutti per i vostri messaggi…non avete idea di cosa significhino per me”, conclude la cantante.