Ciro Ferrara e il rapporto con Maradona: una lunga amicizia

0
626

Ciro Ferrara ricorda Maradona e il suo rapporto, descrivendolo come un Dio, e dicendo che nessuno era stato più umano di Diego con l’ex difensore.

Ciro Ferrara, la lunga e storica amicizia con Diego Armando Maradona (Getty Images)
Ciro Ferrara, la lunga e storica amicizia con Diego Armando Maradona (Getty Images)

L’ex difensore juventino ha condiviso diversi anni con Diego Armando Maradona, proprio mentre era a Napoli, ha anche parlato del loro rapporto che andava oltre l’amicizia, i due erano come fratelli.

Ciro Ferrara è stato da sempre uno dei più grandi amici di Diego Armando Maradona, i due si definivano dei veri e propri fratelli, un rapporto che hanno coltivato sin dai primi anni nel Napoli, quando entrambi avevano la stessa divisa.

I due erano legati da un rapporto anche andava al di là dei semplici compagni di squadra, sono stati uniti per tanti anni, anche dopo le stagioni trascorse nel Napoli. Entrambi abitavano vicino alle colline del Posillipo.

Ciro dichiara di averlo conosciuto come pochi e averlo amato come tanti hanno fatto prima di lui, il rapporto sincero tra i due azzurri è pieno di aneddoti e vicende dalle quali è possibile scriverci un libro a riguardo.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Maradona, alcol e droga prima di morire: l’autopsia svela la verità

Ciro Ferrara, Diego Armando Maradona lo fece diventare un vero uomo

I due avevano un rapporto d’amicizia sincero, mentre militavano nella stessa squadra portando la casacca azzurra, hanno cercato di rendere più unito il loro rapporto.

Ciro ha dichiarato di esser cresciuto sotto tutti i punti di vista, grazie a Diego, è riuscito a vincere diventando uomo sotto diversi aspetti. I due avevano 17 anni, e mentre Ciro giocava con lui nel Napoli era solito dare a Diego del Lei.

Maradona era pieno di umanità, amava il calcio e il pallone come se fosse un bambino, nello spogliatoio si rivelava una presenza costante e di grande esperienza. Riusciva a far crescere tutta la squadra, insegnando aneddoti e tattiche dettagliate da utilizzare in ogni momento nel campo.

Nel momento in cui sbagliavi, cercava di dirlo senza mezzi termini, ma attendeva che uscissero tutti dallo spogliatoio per poi prenderti da parte e farti capire gli errori commessi.

Il suo era un atteggiamento da vero Leader, nonostante tutto è stata una presenza davvero importante per l’ex difensore azzurro. Durante la sua carriera Diego non si è fatto mancare nulla, ha sempre vissuto ogni esperienza al massimo in maniera sregolata.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Morte Maradona, la figlia Dalma lancia un terribile sospetto

Ferrara dichiara di averlo sentito più notti rombare con la sua Ferrari tornando a casa, e puntualmente il mattino seguente diceva ai suoi compagni che Diego forse non avrebbe partecipato agli allenamenti.

Ma puntualmente trovava El Pibe De Oro sul campo mentre si allenava da solo, se avesse avuto più voce in capitolo nel calcio di oggi, forse Maradona avrebbe potuto insegnare alle generazioni future la sua visione di gioco e la sua immensa umanità.