Fiorentina-Milan, dove vederla. Vlahovic affronta l’idolo Ibra

0
211

Al Franchi i rossoneri vogliono vincere per accorciare le distanze con l’Inter in classifica

Fiorentina-Milan, dove vederla

Fiorentina-Milan, dove vederla

Fiorentina-Milan, dove vederla – Occasione da non perdere. Così si può tradurre il posticipo tra Fiorentina e Milan all’Artemio Franchi di Firenze (diretta tv dalle 18 su Sky Sport canale 202 e Sky Sport canale 252). «Se vogliamo continuare a sperare di rimontare l’Inter», ha chiarito il tecnico dei rossoneri Stefano Pioli, «dobbiamo vincere sempre da qui alla fine della stagione. non ci sono altri modi». Il Diavolo è stato appena eliminato dal Manchester United in Europa League, perciò può unicamente concentrarsi sul campionato, anche per riprendere il ritmo da scudetto della prima parte di stagione, prima che assenze e infortuni condizionassero l’andamento del Milan in Serie A. Per la partita contro i Viola, Ibrahimovic non è al meglio, ma sicuramente è più in condizione di Mandzukic, Rebic e Leao, ancora indisponibili e non utilizzabili. Dall’altra parte, Vlahovic, attaccante sempre più trascinatore della squadra di Cesare Prandelli, sfiderà il suo idolo svedese, che potrebbe sostituire già il prossimo anno in rossonero. Una sfida nella sfida, ma di certo dopo il successo sul Benevento i toscani vogliono bissare con una preda eccellente. Pioli sa che la gara non sarà facile, per colpa delle tante assenze, soprattutto in attacco, ma ha chiesto ai suoi uno sforzo per concludere al meglio la stagione. Vero che lo scudetto non sia mai stato un vero obiettivo per la squadra, già dall’inizio dell’anno, ma perdere un posto in Champions League avrebbe per il Diavolo il sapore del fallimento. D’altronde Juventus, Roma, Napoli e Atalanta incalzano, sperando di ridurre nel finale di stagione il gap con le milanesi. La sfida promette bene, rispettivamente alla motivazione di entrambe le squadre, con i viola che rispetto al girone d’andata sembrano aver trovato un assetto più bilanciato.

Così in campo

Il giovane serbo, sempre più leader dell’attacco della Fiorentina, potrebbe essere supportato alle spalle da Ribery, in un modulo che vede i toscani giocare con il 4-4-1-1. Dragowski in porta sarà invece difeso dalla coppia di centrali Pezzella e Milenkovic, mentre Caceres e Quarta potrebbero essere titolari come terzini. A centrocampo probabili dal primo minuto Castrovilli e Pulgar, con Bonaventura ed Eysseric che giocheranno sulle fasce. Il Milan, anche per scelte obbligate, per superare la squadra di Prandelli scenderà in campo con il suo tradizionale 4-2-3-1, con Donnarumma in porta difeso dai centrali Kjaer e Tomori, data l’assenza di Romagnoli. Theo Hernandez, che non sta attraversando comunque un momento molto brillante, a sinistra, mentre al posto dell’infortunato Calabria ci sarà a destra il terzino portoghese Dalot. Tonali torna titolare accanto a Kessie, mentre dietro il centravanti svedese ci saranno Brahim Diaz, Calhanoglu e Saelemaekers. Il Milan nelle ultime uscite è apparso fisicamente stanco, ma il tecnico Pioli ha più volte incoraggiato i suoi a stringere i denti per questa fase delicata del campionato, che potrebbe valere con i suoi verdetti l’intera stagione. Moralmente sembra più determinata la Fiorentina, ma dovrà riuscire a dare il meglio, rispetto alle tante partite in chiaroscuro viste da parte dei toscani fino a questo momento durante la stagione. In conferenza stampa, da parte dell’allenatore rossonero, anche un pensiero ad Astori. «Quella di Firenze non sarà mai per me una partita come tutte le altre, ringrazio i tifosi per l’accoglienza che mi hanno sempre dato, perché le emozioni contrastanti del tornare al Franchi non sono quelle di una qualsiasi altro stadio».

 

Potrebbe interessarti anche -> Milan-Manchester United 0-1: ci pensa Pogba

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter