Saluzzo, uomo di 47 anni uccide la madre e si suicida

0
550

Il caso è avvenuto a Saluzzo nel pomeriggio del 21 Marzo 2021, sotto gli occhi increduli di alcuni passanti che hanno assistito alla scena dell’uomo lanciato dal quarto piano.

Saluzzo, un uomo uccide sua madre e poi si getta dal quarto piano (Getty Images)
Saluzzo, un uomo uccide sua madre e poi si getta dal quarto piano (Getty Images)

Siamo a Saluzzo, nel pomeriggio odierno un uomo di 47 anni ha ucciso la madre per poi lanciarsi dal quarto piano nel vuoto, l’appartamento era ubicato al quarto piano di un palazzo a corso Roma.

La tragedia è avvenuta sotto gli occhi increduli dei passanti, i quali hanno assistito alla scena, subito dopo hanno allertato le forze dell’ordine per far avvenire i primi soccorsi.

La madre del 47enne è stata ritrovata senza vita in casa, i vigili del fuoco hanno fatto irruzione appena sono arrivati sul posto, sono intervenuti anche i collaboratori del 118, e i Carabinieri stanno indagando sulle dinamiche e il movente dell’omicidio.

Il corpo della madre è stato ritrovato senza vita sul letto, insanguinato, l’uomo ha anche ucciso il proprio cane prima di lanciarsi nel vuoto.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Omicidio Ilenia Fabbri, la lettera di Claudio Nanni: “Ho sbagliato, pagherò”

Saluzzo, la stessa dinamica è avvenuta a Gennaio 2021

Un uomo di 39 anni ha ucciso la moglie e poi suo figlio di 5 anni, subito dopo si getta dal balcone, tutto questo è avvenuto lo scorso Gennaio a Carmagnola.

L’origine della lite che ha spinto l’uomo a commettere il doppio omicidio, è stata la volontà della donna di lasciare suo marito e rompere il matrimonio.

Il 39enne Vito Alexandro Riccio, faceva il rappresentante, ha ucciso sua moglie Teodora Casasanta e il loro bambini di 5 anni, Ludovico, mentre i due stavano litigando tra le mura domestiche.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Omicidio Montecassiano, ai domiciliari il marito di Rosina

Il litigio sembra sia nato dall’annuncio della donna di volersi separare definitivamente da suo marito, l’uomo ha cominciato a colpire i membri della famiglia con oggetti contundenti e da taglio.

Questo è avvenuto per tutto il lasso di tempo necessario prima di vederli perdere i sensi, dopo essersi accertato dell’omicidio, l’uomo si è gettato dal balcone del loro appartamento, al secondo piano.

Viene soccorso dal 118, il quale gli diagnostica una frattura scomposta dello sterno, “fortunatamente” l’uomo non è in pericolo di vita ed è stato ricoverato all’ospedale più vicino in provincia di Torino.