Barella, Bastoni e Sensi ancora bloccati a Milano: la FIGC contatta l’ATS

0
225

Barella, Bastoni e Sensi sono ancora bloccati a Milano dopo i casi di positività al Covid in casa Inter. La FIGC vuole una risposta entro domani dall’ATS e per questa ragione avanza una richiesta ufficiale

Barella Bastoni Sensi
Getty Images, Barella e Sensi

Barella, Bastoni e Sensi ancora non si sono recati a Coverciano per rispondere alla chiamata di Roberto Mancini. Questo perché i tre calciatori sono “bloccati” a Milano dopo alcune positività riscontrate nel gruppo squadra dell’Inter.

L’ATS di Milano, nella giornata di ieri, ha dato l’assenzo alla partenza dei calciatori convocati dalle nazionali estere come: Perisic, Brozovic, Eriksen, Lukaku, Skriniar, Radu e Hakimi. L’ATS ha dato l’ok perché il positivo riscontrato nelle ultime ore nel gruppo squadra, un componente dello staff di Conte, non ha avuto nessun contatto diretto con i giocatori negli ultimi sette giorni

La decisione dell’ATS, di far partire i calciatori delle nazionali estere, si basa su una norma internazionale che prevede la possibilità da parte di uno straniero di iniziare l’isolamento in un paese estero, per poi completare le settimane obbligatorie di quarantena nel proprio paese d’origine. E’ il caso dei calciatori stranieri convocati in nazionale dell’Inter: i sette hanno iniziato l’isolamento a Milano ma ieri, ognuno in maniera autonoma, sono partiti alla volta dei loro paesi d’origine dove concluderanno i restanti giorni di isolamento.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Roma, Julian Nagelsmann: chi è il possibile nuovo allenatore

Barella Bastoni e Sensi: la FIGC chiede all’ATS di cambiare il loro indirizzo del domicilio fiduciario

Nel dettaglio, la richiesta della FIGC all’ATS di Milano, è quella di poter cambiare l’indirizzo del domicilio fiduciario dei tre calciatori; dando in questo modo la possibilità a Barella, Bastoni e Sensi di concludere l’isolamento a Coverciano e poi, se dovessero risultare negati al Covid ( come lo sono già adesso) di essere a disposizione di Mancini a partire dalla prossima settimana.

Proprio ieri, Roberto Mancini, in conferenza stampa aveva risposto alla domanda relativa ai tre calciatori nerazzurri. Le sue parole: “Stiamo aspettando di vedere quello che accadrà. Mi sembra di aver sentito che i Nazionali in forza all’Inter possano essere liberi, come è successo per i loro giocatori stranieri. Preoccupato di non averli? No, ma mi dispiace. Ma siamo abbastanza fiduciosi. Siamo tanti anche per questo: non sapevamo la situazione che avremmo trovato, e abbiamo fatto questa scelta”.