‘Giornata Mondiale del Teatro’: anche quest’anno a porte chiuse

0
352

Il 27 marzo ricorre la Giornata Mondiale del Teatro. Dato il peggioramento della pandemia, anche l’edizione 2021 sarà interamente online.

(Photo by Amilcar Orfali/Getty Images)

La giornata del 27 marzo era stata scelta dal governo, in particolare dal ministro della Cultura Dario Franceschini, come data simbolica per la riapertura di un settore, quello dello spettacolo, tra i più colpiti dalla pandemia. Ma proprio il peggioramento di quest’ultima ha impedito che l’occasione si svolgesse dal vivo. Proprio come lo scorso anno, dunque, gli eventi saranno tutti in versione digitale e si divideranno tra web, radio e tv.

Leggi anche -> 66ª Edizione dei Premi David di Donatello: i film e attori candidati

La Giornata Mondiale del Teatro

L’evento ha un’importanza notevole in tutto il mondo. Fu istituita nel 1961 a Vienna, dietro la proposta del drammaturgo finlandese Arvi Kivimaa. La prima giornata ebbe luogo l’anno seguente, nel 1962, su iniziativa del poeta e drammaturgo francese Jean Cocteau. Da allora, almeno fino allo scoppio della pandemia Covid, ogni anno nei teatri di tutto il mondo si organizzano eventi e spettacoli, volti a promuovere le realtà e i valori culturali. Come d’abitudine, il messaggio è affidato ad una personalità del mondo della cultura mondiale. In questa edizione 2021, sarà Helen Mirren la portavoce del Messaggio Internazionale.

Helen Mirren: “il teatro vivrà finché ci saremo”

L’attrice, una delle più apprezzate e conosciute al mondo, insignita nel 2007 dell’Oscar per la sua interpretazione in The Queen, ha dichiarato: “Questo è un momento così difficile per lo spettacolo dal vivo e molti artisti, tecnici, artigiani e artigiane hanno lottato in una professione già piena di insicurezze. Forse – ha sottolineato l’attrice – questa insicurezza sempre presente li ha resi più capaci di sopravvivere, con intelligenza e coraggio, a questa pandemia”.

Helen Mirren, che ha iniziato la sua carriera proprio a teatro, interpretando Cleopatra con il National Youth Theatre, ha espresso profonda ammirazione per il coraggio e l’inventiva dei lavoratori del settore che, nonostante la pandemia, hanno saputo reagire trovando modi differenti per sopravvivere: “La loro immaginazione si è già tradotta, in queste nuove circostanze, in modi di comunicare creativi, divertenti e toccanti, naturalmente soprattutto grazie a internet. Da quando esistono sul pianeta, gli esseri umani si sono raccontati storie. La bellissima cultura del teatro vivrà finché ci saremo. L’urgenza creativa di scrittori, designer, danzatori, cantanti, attori, musicisti, registi non sarà mai soffocata e nel prossimo futuro rifiorirà con una nuova energia e una nuova comprensione del mondo che noi tutti condividiamo”, ha concluso.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Helen Mirren (@helenmirren)

Le iniziative in Italia

L’edizione online della Giornata Mondiale del Teatro, non manca di una lista lunga e varia di spettacoli ed eventi. Guardando al nostro Paese, sono tantissimi i teatri che apriranno le loro porte al pubblico, anche se solo virtualmente.

Ad esempio, oggi la Fondazione Teatro della Toscana riapre le porte del Teatro della Pergola di Firenze, del Teatro Era di Pontedera e del Teatro Studio ‘Mila Pieralli’ di Scandicci. E ancora, il Teatro Carcano, a Milano, avvia i suoi sabati pomeriggio all’insegna di Shakespeare, dove verranno riproposti alcuni tra gli spettacoli più famosi del drammaturgo inglese in versione one-man show.

Leggi anche -> Lucilla Agosti, chi è la conduttrice: carriera e successi

A Pesaro, al Teatro Rossini, questa sera alle 21 l’Orchestra Filarmonica Marchigiana si esibirà in un concerto visibile in streaming e attraverso le tv locali. : il concerto andrà in onda su ÈTv Marche e in streaming sui canali social della FORM. Su Facebook e Youtube, il teatro Nazionale di Genova, a partire dalle ore 18, proporrà un dietro le quinte, mostrando in sintesi una giornata di lavoro tipo, mentre il Teatro Gustavo Modena e la Sala Mercato apriranno le loro porte per un momento delle prove di due nuove produzioni, Solaris e Il mercato della carne. Proposta simile quella della Fondazione Teatro Coccia, a Novara, dove a partire dalle 11 alle 13 e dalle 15 alle 17, sui canali YouTube e Facebook si potrà assistere alle prove generali di Cendrillon di Pauline Viardot che andrà in onda sabato 17 e domenica 18 aprile.