Allarme Milan: Ibrahimovic lascia l’allenamento della nazionale dopo 15 minuti

0
341

Grande spavento per il Milan, Ibrahimovic ha lasciato l’allenamento della nazionale svedese dopo 15 minuti

Apprensione per i tifosi del Milan che vedono il loro campione del momento Zlatan Ibrahimovic, lasciare gli allenamenti prima del tempo. Il calciatore si stava allenando con la sua nazionale, la Svezia, ma dopo solo 15 minuti ha lasciato il campo. I tifosi hanno temuto che si trattasse di un infortunio.

Leggi anche -> Euro 2020, la FIGC pronta a testare ‘Mitiga’: l’app per riportare i tifosi allo stadio

I motivi dello stop all’allenamento di Ibrahimovic

Secondo quanto riporta ‘Sport Expressen’ Ibrahimovic non avrebbe alcun problema fisico in questo momento. L’abbandono anticipato degli allenamenti era già previsto. Per il calciatore, dopo il riscaldamento con i compagni di squadra, era infatti previsto un allenamento personalizzato in vista della partita amichevole di domani contro l’Estonia. L’appuntamento è per le 17.45, la Svezia giocherà in casa.

Domani sapremo il ct svedese Janne Andersson come e quanto deciderà di impiegare il campione. Sulla possibilità di schierare Ibrahimovic il ct ha dichiarato “Nessun giocatore lascerà la nazionale, tranne in caso di motivi personali. Ibra comunque non giocherà dall’inizio, vedremo se ci sarà la possibilità di mandarlo in campo. Non avrei paura di schierarlo, ma non dal primo minuto”.

Intanto Ibrahimovic ha regalato alla sua nazionale tre assist durante le partire contro Georgia e Kosovo per le qualificazioni ai Mondiali 2022 che si terranno in Qatar. Dopo la vittoria contro il Kosovo il calciatore ha dichiarato “Adesso sono in una posizione completamente diversa. Non ho più niente da dimostrare, non c’è altro da fare nella mia carriera che divertirmi. Voglio dire, ho 39 anni e gioco in nazionale e al Milan. Non molte persone di questa età lo fanno”.

Ibrahimovic tornerà nella disponibilità della squadra rosso nera sabato prossimo. Il Milan giocherà a San Siro contro la Sampdoria. Nulla da temere quindi per il campione svedese che tornerà presto a Milano.