Giallo a Padova: proseguono le ricerche di Mattia Fogarin il 21enne scomparso

0
174

A Padova è scomparso Mattia Fogarin, il ragazzo ha detto ai genitori di aver fatto qualcosa di irrimediabile per poi scappare nel cuore della notte

Circa una settimana fa Mattia Fogarin, un giovane di 21 anni, è scomparso dalla propria abitazione situata in zona San Gregorio a Padova. Era la notte di lunedì 22 marzo, quando Mattia ha svegliato prima i propri genitori, ai quali avrebbe detto di aver fatto qualcosa di irrimediabile, per poi scappare in fretta e furia. Il padre del ragazzo ha tentato di seguirlo invano. Da allora Mattia sembra essere sparito nel nulla.

Leggi anche -> Omicidio Panaro: mezze verità, quasi quarant’anni dopo

Le ricerche di Mattia Fogarin

I genitori hanno provato a chiamarlo, una sola volta Mattia ha risposto, intorno alle 4 del mattino, dicendo “Mi butto nel cassonetto”. Il cellulare del ragazzo si è poi spento. Secondo la localizzazione dell’utenza telefonica risulta che il suo cellulare è tra il canale di Piovego e Bacchiglione. I genitori al mattino si sono recati presso le forze dell’ordine per denunciarne la scomparsa. Il padre e la madre di Mattia hanno anche contattato la redazione del programma televisivo Chi l’ha visto?

La procura ha aperto un fascicolo e sulla vicenda sta indagando il sostituto procuratore Marco Brusegan. Sono state messe al vaglio chat, messaggi e telefonate. Sono stati interrogati familiari e amici del giovane compresa una ragazza a cui pare che Mattia e fosse legato sentimentalmente, senza però essere corrisposto.

Gli investigatori in questo momento stanno seguendo tutte le piste, ma la delusione d’amore potrebbe essere quella giusta da seguire anche secondo quanto sostenuto dalla madre del ragazzo: “Mattia si era innamorato di questa ragazza che lo aveva allontanato mesi fa, lui continuava a scriverle ma lei quel giorno gli ha detto che non doveva chiamarla più – spiega ancora la mamma –. Evidentemente questo lo ha completamente destabilizzato, non credo ci sia un’altra verità oltre a questa”.

I vigili del fuoco ed i carabinieri lo hanno cercato nei dintorni di fiumi e casolari abbandonati. Sono stati impiegati anche elicotteri e cani molecolari dell’unità cinofila dei carabinieri di Torreglia, ma per il momento del ragazzo non c’è traccia.