Dedica speciale di Checco Zalone ai bimbi ricoverati in ospedale

0
52

Auguri di buona Pasqua con dedica speciale ai bambini ricoverati negli ospedali da parte del Re Mida del cinema italiano, Checco Zalone

Checco Zalone, al secolo Luca Medici (Getty Images)

E’ il re del box office italiano, una sorta di Re Mida del cinema italiano: ogni suo film, di cui cura anche la sceneggiatura insieme al fidato sodale Gennaro Nunziante, che ne firma anche la regia, sbanca i botteghini: il suo penultimo film, Quo vado?, uscito sul grande schermo, nel 2016, ha incassato 65 milioni di euro, con quasi 10 milioni di biglietti staccati, che ne fanno il film di maggior successo nella storia del cinema italiano; la sua ultima fatica, Tolo Tolo, sbarcato al cinema nel 2020, di cui ha curato anche la regia, facendo a meno per la prima volta della storica “spalla” Nunziante ma avvalendosi nella stesura della sceneggiatura della collaborazione di un maestro della commedia come Paolo Virzì, ha racimolato 8.668.926 euro, con oltre un milione di spettatori in un solo giorno, divenendo il film con il migliore incasso nella storia del cinema italiano nelle prime 24 ore e piazzandosi al 25esimo posto nella lista dei film con i maggiori incassi del 2020.

Stiamo ovviamente parlando di Checco Zalone, all’anagrafe Luca Pasquale Medici, classe 1977, attore, comico, regista, imitatore, regista, musicista polistrumentista, con tanto di diploma al Conservatorio, e avvocato mancato, vista la laurea in Giurisprudenza messa nel cassetto per inseguire il sogno di sfondare nel mondo dello spettacolo. Inevitabile, quindi, che Checco Zalone abbia fatto il pieno di like anche con il suo ultimo video con tanto di dedica speciale, alla sua maniera, quindi scanzonata e ironica, ai piccoli pazienti ricoverati all’ospedale “Giovanni XXIII” e al Policlinico di Bari.

LEGGI ANCHE –> Pasqua di passione in Sicilia per Diletta Leotta e Can Yaman: i dettagli

Checco Zalone: “Voi che potete, fatelo”

LEGGI ANCHE —> Il 5 aprile 1994 moriva Kurt Cobain: gli ultimi giorni di vita della rockstar

Nel fare gli auguri di buona Pasqua, come detto, Checco Zalone ha fatto una dedica speciale ai bambini ricoverati negli ospedali non mancando di ironizzare sulle polemiche sollevate dal deprecabile malcostume dei c. d. “furbetti del vaccino“, soggetti che con modalità clientelari riescono a immunizzarsi contro il Covid con notevole anticipo rispetto a quando ne avrebbero diritto: Io mi sono vaccinato grazie a un favore del ministro… bugia! Ma voi che potete, fatelo”.