Covid, scontro Brosio – Bassetti sui vaccini

0
411

Dopo lo scontro a Domenica Live tra Paolo Brosio e i virologo Matteo Bassetti, il primo in slancio dice “Se lui avesse gli anticorpi di mia mamma, farebbe l’incursore della Marina”.

(Photo by Elisabetta Villa/Getty Images)

“Bassetti mi dice di fare il vaccino a mia mamma che domani compie cent’anni? Non ci penso nemmeno! Mia mamma ha cent’anni, ha gli anticorpi più forti di Bassetti e di tutti i virologi italiani. Se avesse gli anticorpi di mia mamma, a quest’ora Bassetti farebbe l’incursore della Marina!”, ha dichiarato Brosio all’Adnkronos, ritornando sullo scontro avuto con il virologo Bassetti.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Uomini e Donne, Gemma Galgani lascia il programma: il motivo della decisione

Poi afferma che la mamma che domani compirà cento anni, “sta bene, ovviamente rispettiamo tutte le misure di sicurezza, in camera sua entrano pochissime persone e chi entra deve avere fatto il tampone ed essere negativo -spiega il giornalista. Lei ha un terrazzo dove va a prendere ogni tanto un po’ di sole, e in questo periodo, con tutte queste varianti, non esce. Prende tutti gli integratori naturali, e quando ha qualche piccolo accenno di raffreddore o tosse la sottoponiamo al tampone, glielo facciamo ogni 10-15 giorni, è sempre stata negativa” – “Noi le somministriamo i farmaci giusti, secondo prescrizione medica di autorevoli. Bassetti non è l’unico medico del mondo. Ci sono molti altri, io sento i medici dell’Università di Pisa, i medici in prima linea del Policlinico della Versilia e di Massa Carrara, il nostro medico di base ha quattro specializzazioni mediche e viene regolarmente a controllare se la mamma ha sintomi o febbre. Sta benissimo, si cura tempestivamente e non è mai abbandonata”, dice ancora Brosio all’AdnKronos, dichiarando anche di non essere un “no vax” – sono favorevole ai vaccini. Quando sono andato all’Isola dei Famosi nel 2006, di nuovo nel 2019, quando dovevo andare in India per la trasmissione ‘Tribù missione India’ con Paola Perego, che poi saltò, avevo fatto qualcosa come 12 vaccini -scandisce Brosio- Ma quello per un virus di tipo influenzale è mutante, ci sono mille varianti, dovresti fare duemila vaccini, perché non lo acchiappano. Io preferisco fare una grande prevenzione, finché posso”. 

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE >>> Facebook, rubati i dati di 533 milioni di account

E poi infine sull’attuale situazione si lascia andare ad un commento sulle ultime scelte del governo sulla gestione della pandemia: “Abbiamo avuto decine e decine di migliaia di morti attribuiti al Covid dall’inizio della pandemia, l’economia va a rotoli, e siamo tutti chiusi in casa in zona rossa, però abbiamo avuto un esodo di massa alle Baleari perché lì si poteva andare. Le nostre spiagge deserte, ma perché in Spagna non c’è il Covid? Qui non c’è nessun sostegno alle imprese, moriamo di fame e di virus, e questo significa che c’è qualcosa che non va in questa strategia. La classe politica farebbe bene a riesaminare le decisioni di questi virologi che passano ore ed ore al giorno in televisione!”.