Manchester-Borussia 2-1, primo Round a Guardiola: Tabellino e Highlights

0
151

Dopo il vantaggio di De Bruyne accorcia le distanze Reus, ma a venti secondi dalla fine è Foden a regalare la vittoria ai suoi

Manchester-Borussia: Tabellino e Highlights

Manchester-Borussia 2-1, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Manchester-Borussia: Tabellino e Highlights – Pep Guardiola sfida la squadra di uno degli attaccanti che vorrebbe nella sua rosa, un “certo” Erling Haaland che ha già segnato 33 gol in 32 partite disputate in questa stagione dal Borussia Dortmund. Nello stadio del Manchester City l’allenatore catalano deve battere l’incantesimo che vede i Citizens andar fuori dalla Champions League da tre anni ai quarti di finale. L’avversaria, come l’anno scorso con il Lione, quando gli inglesi vennero eliminati dai francesi, sembra alla portata, ma i giocatori del City questa volta non si possono permettere distrazioni, soprattutto in casa. Nell’arco di otto giorni si deciderà quale delle due squadre si qualificherà come finalista. La differenza tra le due squadre appare evidente, più per i demeriti della difesa di Edin Terzic che forse per i meriti dei padroni di casa. Di certo i Citizen riescono a manovrare meglio il pallone dalla metà campo in su, mentre spesso i tedeschi peccano per qualche disattenzione evitabile, soprattutto per il calibro dei campioni di Guardiola. In una di queste circostanze, un passaggio completamente sbagliato dall’ex juventino Emre Can nella propria metà campo favorisce un’azione corale gestita molto bene dal City e che vede in De Bruyne suo inizio e suo termine. Il belga proprio in questo modo, approfittando dell’errore del centrocampista tedesco di origini turche, riesce a portare in vantaggio i suoi, ovvero con un tiro incrociato ravvicinato sul quale Hitz non può nulla, già al 19′. Poco dopo l’ex bianconero rischia di combinarne un’altra provocando un rigore a favore del City, ma è il Var a ribaltare l’iniziale decisione dell’arbitro. Il vantaggio rimane così di 1-0 fino alla fine del primo tempo, per quanto ci siano poi state diverse opportunità da entrambe le parti. I tedeschi meglio nella seconda parte della prima metà della partita, con la possibilità di Bellingham di pareggiare i conti. Il direttore di gara Hategan fischia un fallo in attacco sul portiere Ederson, ma sembra in realtà che il contatto sia stato provocato dal portiere stesso. Il gol viene annullato, ma da quel momento in poi i padroni di casa riusciranno ad evitare ulteriori rischi dietro. Nel finale di tempo è il temutissimo Haaland ad avere una preziosa occasione, ricavata anche da un’ottima accelerazione dello stesso norvegese, ma in questo caso è l’estremo difensore del City a fare la differenza con un intervento provvidenziale, negando di fatto il pareggio al bomber. Grazie al suo portiere i Citizens riescono così a rientrare negli spogliatoi dopo i primi 45 minuti di gioco in vantaggio per 1-0.

La ripresa

Nella seconda frazione di gioco non saranno tantissime le occasioni da rete, almeno nei primi minuti, anche se per impedire il raddoppio del City Hitz sarà costretto a una parata di tutto riflesso. Soprattutto con De Bruyne i padroni di casa riescono a rendersi pericolosi, anche se, pur con qualche affanno, la difesa del Borussia riesce a resistere. Guardiola al 59′ decide di inserire Gabriel Jesus, mentre il suo collega Terzic farà un tentativo lasciando spazio a Reyna al posto di Knauff, senza avere un effettivo riscontro dell’ingresso in campo del giocatore, né in termini di risultato, né in termini di prestazione. Nonostante la presenza di Haaland in avanti, i gialloneri in svantaggio non sembrano in grado di impensierire la difesa di casa, giocando sempre con il baricentro molto basso, mentre gli inglesi sembrano ben più centrati, pur senza affondare troppo nelle proprie azioni. DOpo il centrocampista belga anche Foden avrà una chance a dieci minuti dalla fine della partita, ma l’inglese calcerà con il mancino abbondantemente fuori, alla sinistra del portiere Hitz. All’83’ dentro anche Delaney e Meunier per il Borussia, ma sarà il capitano Reus a spezzare l’imbattibilità del City, grazie a un ottimo assist di Haaland. Un gol pesante, soprattutto perché segnato fuori casa, dal momento che in caso di parità le reti fuori casa valgono doppio. I rischi corsi dal tecnico dei tedeschi sono stati premiati, pur con la possibilità concreta di subire un secondo gol da parte dei Citizens. La partita purtroppo per i tedeschi dura novanta minuti, perché proprio a venti secondi dalla fine del tempo regolamentare sono di nuovo gli inglesi a passare e superare il portiere Hitz con un nuovo tentativo di Foden, che questa volta non sbaglia. Un gol che vale la vittoria, anche se il gol subito costringerà gli uomini di Guardiola a mantenere la massima attenzione difensiva e possibilmente li costringerà anche nella partita di Dortmund a provare a segnare. Senza che possa nel recupero segnare nuovamente il Borussia, va così agli inglesi il primo dei due round che valgono un posto in semifinale, grazie a una preziosissima rete proprio negli ultimi secondi del match. Tutt’altro che chiuso comunque il discorso qualificazione.

 

Potrebbe interessarti anche -> Tennis Miami: Sinner battuto in finale

Segui la Champions League su Twitter

Manchester-Borussia: Tabellino e Highlights

Reti: De Bruyne 19′, Reus 84′, Foden 90′

Manchester City (4-2-3-1): Ederson, Cancelo, Dias, Stones, Walker, Gundogan, Rodri, Foden, De Bruyne, Mahrez, Silva (Gabriel Jesus 59′).
Allenatore: Pep Guardiola

Borussia Dortmund (4-3-3): Hitz, Guerreiro, Hummels, Akanji, Morey (Meunier 81′), Dahoud (Delaney 81′), Can, Bellingham, Reus, Knauff (Reyna 63′), Haaland.
Allenatore: Edin Terzic

Arbitro: Ovidiu Hategan

Ammoniti: Can, Bellingham

Espulsi: –

Highlights QUI