Stasera su Rai 5 “Al Massimo ribasso”: trama, cast, curiosità

0
785

Al Massimo ribasso” stasera ore 22.44 su Rai5, denuncia una pratica, tuttora in uso, come le gare d’appalto al massimo ribasso, che deprimono la qualità dei servizi e innescano processi di illegalità diffusa.

“Al massimo ribasso” stasera, lunedì 12 aprile, sarà in onda in seconda serata alle 22.44 su Rai 5. Il film è diretto da Riccardo Jacopino, con Matteo Carlomagno, Viola Sartoretto, Luciana Littizzetto.

Il protagonista è Diego (Matteo Carlomagno), un uomo di quarant’anni che nasconde un segreto oscuro che si porta dietro come una maledizione. Si tratta da un lato di una capacità che lo differenzia dagli altri, ma dall’altro di una dote che lui stesso rifiuta, ma che sfrutta per il suo lavoro.

In qualche modo, Diego ruba segreti industriali, grazie ai quali garantisce l’assegnazione degli appalti alla malavita. In questo modo inquina il mercato, mandando in rovina le cooperative e i piccoli imprenditori.

È un uomo combattuto che lavora per i carnefici ma vive con le vittime. Tutto cambia quando la sua strada si intreccia con quella di una donna che sta lottando per rimettere insieme i pezzi della sua vita. Così si trova di fronte ad una scelta morale, una questione che lo costringerà a decidere se continuare a vivere nella menzogna o aiutare la persona che ama.

Ecco il trailer del film:

Il regista di “Al massimo ribasso”, Riccardo Jacopino decide di portare sul grande schermo l’universo degli appalti al massimo ribasso, terra fertile per la moltiplicazione della criminalità organizzata favorendo la diffusione del lavoro sottopagato.

“Si è così realizzato un sogno, quello di raccontare per immagini come c’è ancora vita quaggiù dove gente normale fatica a spiegare le proprie ragioni e ad affermarle contro ogni interesse o potere indicibile” ha dichiarato Jacopino. Il film si svolge nella moderna Torino e la produzione si deve ad Arcobaleno Cooperativa Sociale.

La produzione del film si deve alla Arcobaleno Cooperativa Sociale di Torino, insieme a Rai Cinema, con il sostegno di Film Commission Torino Piemonte. Il lungometraggio viene realizzato a Torino e provincia nell’autunno del 2016, con troupe e attori quasi interamente piemontesi. Viene poi presentato con successo al Torino Film Festival 2017, ed è uscito al cinema nel giugno 2018 distribuito da Slow Cinema srl.

L’ultimo film di Matteo Carlomagno

Risale a quest’anno l’ingaggio più recente di Carlomagno, grazie al regista Pupi Avati che da voce alle memorie di Giuseppe Sgarbi, padre di Vittorio. Il film si intitola “Lei mi parla ancora, tratto appunto dal romanzo Lei mi parla ancora – Memorie edite e inedite di un farmacista scritto nel 2016 a 95 anni da Giuseppe Sgarbi.

Dopo mesi di rinvii, dovuti all’emergenza del Covid, le riprese di “Lei mi parla ancora” hanno potuto avere luogo. Si tratta del film che Pupi Avati che ha tratto dall’eponimo libro di Giuseppe Sgarbi, farmacista e collezionista d’arte, padre di Elisabetta e Vittorio.

Giuseppe Sgarbi detto “Nino”, nato in provincia di Rovigo nel 1921 e morto due anni fa, fu convinto, superati i novant’anni, dai figli a scrivere le sue memorie. “Lei mi parla ancora” è in particolare dedicato alla lunghissima storia d’amore con la moglie, Caterina.

POTREBBE INTERESSARTI: Enrico Brignano, chi è l’ex moglie del comico Bianca Pazzaglia

Caterina e Nino sono interpretati da Isabella Ragonese e Nino Musella per le scene giovanili, e da Stefania Sandrelli e Renato Pozzetto per quelle della maturità; i fratelli Sgarbi sono interpretati da Chiara Caselli e Matteo Carlomagno, interpreterà il giovane Sgarbi. Nel cast anche Serena Grandi, Alessandro Haber, Gioele Dix e Fabrizio Gifuni.

La distribuzione è stata venduta a Sky Cinema che lo ha trasmesso in prima visione assoluta l’8 febbraio 2021.