Sebastiano Somma: la biografia dell’attore napoletano

0
591

Sebastiano Somma è uno degli attori più amati in Italia. Una carriera che è cominciata come attore di fotoromanzi e poi il successo con le fiction.

Sebastiano Somma è nato a Castellammare di Stabia il 21 luglio 1960. Muove i primi passi verso la recitazione durante gli studi liceali a Napoli, quando, sedicenne e già innamorato della recitazione, oltre alla scuola frequenta i palcoscenici di alcuni piccoli teatri, interpretando alcuni classici della commedia napoletana come “Miseria e nobiltà” e “Napoli milionaria!”.

Il suo aspetto garbato e la bella presenza gli consentono di ottenere i primi compensi come attore e modello per fotoromanzi, il cui successo lo avvicina al grande pubblico e ne decreta presto il passaggio al mondo del cinema.

Gli esordi
A 22 anni si trasferisce a Roma, dove prende parte a corsi di recitazione e dizione. Nei primi anni Ottanta ottiene numerose partecipazioni, anche in ruoli di rilievo, in film dal discreto successo commerciale come Un jeans e una maglietta con Nino D’AngeloI miei primi 40 anni di Carlo VanzinaRimini Rimini di Sergio Corbucci e Opera di Dario Argento.

A metà anni Novanta lavora anche come “inviato” pubblicitario nella trasmissione di Raiuno “Carramba che sorpresa“. La svolta professionale per Somma avviene qualche anno dopo con una serie televisiva di grande successo: “Sospetti” di Luigi Perelli, di cui è protagonista per tre edizioni.

Tra tv e teatro

Ritrova quindi il teatro, prima diretto da Giorgio Albertazzi in Sunshine. Per quattro anni porta in scena due lavori di Leonardo Sciascia: “Il giorno della civetta” e “A ciascuno il suo”. Viene diretto da Gigi Proietti nella commedia “Remember me“, dove mette in luce il suo lato comico e brillante.

Dirige e interpreta per la Fondazione Luchetta di Trieste tre cortometraggi che ricordano il dramma dei bambini vittime della guerra nella ex Jugoslavia. Si cimenta nelle vesti di autore scrivendo assieme a Martino de Cesare e Paolo Logli un programma per Rai 1 dal nome “Quando arriva un’emozione“, che racconta in musica i problemi dell’infanzia.

Tra le sue esperienze professionali, la conduzione di programmi televisivi come “M’ama, non m’ama”, e “Miss Italia nel mondo“. E’  tra gli interpreti e tra i maggiori sostenitori del docufilm “Il bacio azzurro” di Pino Tordiglione, che tratta il delicato problema dell’acqua.

Gli ultimi lavori e il suo grande amore

Sebastiano Somma è sposato dal 2004 con Morgana Forcella, anche lei attrice di fiction e padre della piccola Cartisia; oltre a dedicarsi a diverse attività di sostegno per il Piccolo Cottolengo di Tortona e attraverso gli impegni della nazionale di calcio degli attori.

POTREBBE INTERESSARTI: Detto Fatto, l’annuncio in diretta di Bianca Guaccero: “Ho il Covid”. Le sue condizioni

Il 2020 lo vede protagonista di “Come una madreuna miniserie televisiva del diretta da Andrea Porporati.