Toni Capuozzo, chi è il giornalista e conduttore tv italiano

0
164

Toni Capuozzo nasce il 7 Dicembre del 1948 a Palmanova, in Friuli Venezia Giulia, sua madre è triestina e sua padre poliziotto napoletano.

Toni Capuozzo, chi è il giornalista di guerra italiano (Getty Images)
Toni Capuozzo, chi è il giornalista di guerra italiano (Getty Images)

Frequenterà il Liceo Paolo Diacono di Cividale, dove riuscirà a conseguire il diploma di Maturità classica nel 1968, per poi partecipare alla contestazione studentesca tra Germania e Francia.

Si iscriverà all’Università di Trento, dove conseguirà una Laurea in Sociologia, subito dopo lavora a Marghera come operaio, per poi riuscire ad organizzare le lotte dei soldati in Sicilia.

Nel 1976 verrà colpito dal terremoto che devasta il Friuli Venezia Giulia, si attiverà come volontario sul posto in primo campo. Nel 1979 diventa giornalista per il giornale “Lotta continua”, dove fa la conoscenza di Adriano Sofri.

Si occuperà di America Latina, mentre all’inizio degli anni ’80 riuscirà ad ottenere un’intervista esclusiva con lo scrittore Jorge Luis Borges durante la Guerra delle Falkland.

In questo modo diventerà un giornalista di professione, collaborerà con i periodici “Epoca”, Panorama Mese e anche con il quotidiano Reporter. Nel 1984 vincerà il Premio Salone del mare di Viareggio.

Successivamente si avvicinerà alla televisione grazie alla trasmissione “Mixer”, la quale si occupa di mafia, per poi diventare inviato del programma “L’istruttoria”, condotto da Giuliano Ferrara.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Nancy Porsia, chi è la giornalista e reporter: il caso intercettazioni

Toni Capuozzo, collabora con i telegiornali del gruppo Mediaset

Diventerà un esperto di conflitti internazionali, cercando di parlare proprio delle guerre in ex Jugoslavia, Somalia, Medio Oriente e Afghanistan. Nel 1996 pubblicherà il suo primo libro “Il giorno dopo la guerra”.

Mentre nel 1999 vince il Premio Saint Vincent con un servizio dedicato alle foibe, mentre per il suo reportage su Belgrado otterrà il Premio speciale Ilaria Alpi.

Dagli anni 2001 il giornalista diventerà il conduttore di “Terra!” un programma d’approfondimento del TG5, attualmente è vicedirettore del telegiornale su Mediaset.

>>> POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Atene, choc in Grecia: il giornalista Giorgos Karaivaz ucciso davanti casa

Nel 2007 verrà intervistato su La7 nel programma “Le invasioni Barbariche”, in questa occasione rivelerà che durante la guerra di Sarajevo ha preso un bambino di sete mesi privo di una gamba, orfano di madre, con sé, per poi crescerlo fino a quando ha compiuto 5 anni di vita.

Attualmente il giornalista pluripremiato continua a collaborre da freelance per la Mediaset, su TgCom24 ha una rubrica intitolata “Mezzi Toni”.