Chicago: un poliziotto ha sparato e ucciso un tredicenne

0
188

A Chicago un agente della polizia ha sparato al petto e ucciso un tredicenne. Dopo la diffusione delle immagini dell’omicidio scoppiano le proteste

Chicago omicidio tredicenne

Un ragazzino di tredici anni è stato ucciso da un poliziotto che gli ha sparato al petto. E’ successo a Chicago lo scorso 29 marzo. L’omicidio è stato ripreso dalle telecamere della polizia, le immagini divulgate hanno creato molta indignazione e tensione. A perdere la vita è stato Adam Toledo, un ragazzino ispanico che alla vista dei poliziotti si era messo in fuga in un vicolo. Autore del delitto è invece l’agente trentaquattrenne Eric Stillman.

Leggi anche -> Afroamericano ucciso dalla polizia a Minneapolis: scontri e proteste

Il video che incrimina il poliziotto

I video dura poco più di un minuto e mezzo, ma purtroppo le immagini parlano chiaro. Adam è stato raggiunto dal proiettile dopo essersi fermato ed aver alzato le mani come gli era stato intimato dalla polizia. Adam è morto sul colpo. Secondo gli agenti il ragazzino era armato, la polizia era intervenuta a seguito di una chiamata ricevuta alle 2.30 del mattino che segnalava degli spari. Quando sono arrivati sul posto gli agenti hanno trovato il tredicenne ed un altro ragazzo di 21 anni che è stato arrestato.E’ stata la sindaca di Chicago Lori Lightfoot, a richiedere che le immagini dell’omicidio venissero rese pubbliche.

A Chicago proteste e indignazione

La città di Chicago, dopo la divulgazione delle immagini inerenti l’uccisione di Adam Toledo è sotto choc. La comunità ispanica protesta indignata dell’accaduto.  La sindaca Lori Lightfoot, ha lanciato un appello alla calma, definendo il video “atroce e straziante”. La madre di Adam, Elizabeth Toledo, ha lanciato un appello rivolto alle forze di polizia, una richiesta di trasparenza per quanto riguarda questa orrenda e ingiusta vicenda. La donna ha detto:“Voglio solo sapere cosa è realmente successo al mio bambino”.