Juventus-Parma, dove vederla. Rilancio del Dybaldo

0
74

L’argentino accanto a CR7 per convincere la società. Il Parma vuole continuare a sperare

Juventus-Parma, dove vederla

Juventus-Parma, dove vederla

Juventus-Parma, dove vederla – L’obiettivo di Paulo Dybala questa sera sarà quello di segnare il gol numero 100 in bianconero, nella speranza di dare seguito alle buone prestazioni contro Napoli e Atalanta, ma soprattutto di ritrovare la migliore condizione almeno nella parte finale di una stagione più che travagliata. Lo stesso tecnico della Juventus ha raccontato in conferenza stampa di quanto l’argentino abbia bisogno di ritrovare minuti nelle gambe e giocare quante più partite possibile. Questa sera si presenterà l’occasione migliore contro il Parma in casa (diretta tv dalle 20:45 su Dazn 1 o sul canale 209 di Sky per chi avesse lo specifico abbonamento). Accanto a un compagno di reparto speciale come Cristiano Ronaldo, che sembra aver definitivamente smaltito il problema riscontato al flessore della coscia, che gli aveva impedito di giocare contro i bergamaschi nell’ultimo impegno di campionato lo scorso weekend. Entrambi possono far bene contro una squadra che è appesa a un filo per poter rimanere in Serie A e che ha un disperato bisogno di punti per evitare la retrocessione. Per quanto riguarda gli obiettivi bianconeri, nonostante la bufera degli ultimi tre giorni intorno alla creazione della Superleague, al momento sospesa, e il quanto questa operazione abbia visto esposto il presidente Andrea Agnelli, sarà necessario per la squadra di Pirlo arrivare a ottenere almeno un piazzamento in Champions League, fondamentale per giocare con le squadre che contano la prossima stagione in quella che è attualmente la massima competizione europea. Anche lo stesso Florentino Perez ha allontanato con un paio di dichiarazioni nette le voci che avrebbero visto un ritorno di Ronaldo a Madrid con la camiseta blanca. «Ha un contratto con la Juventus. Gli voglio molto bene, ma non ha senso che torni», così, laconico, il presidente del Real. Nel frattempo in Serie A, mentre lo scudetto sembra sorridere sempre di più all’Inter, giornata dopo giornata, tutti gli altri piazzamenti sono oggetto di una sfida ancora aperta e che si deciderà solo nelle ultimissime giornate. Ogni gara è quindi determinante per dare valore alla stagione ma, pur separate da tantissimi punti, sia la Juventus, sia il Parma, hanno tantissimo da perdere in questi novanta minuti, per una partita che merita certamente di essere vista.

Così in campo

Si parte da Buffon, che a 43 anni giocherà da titolare contro la squadra che lo ha lanciato in Serie A e che ora potrebbe giocare la sua ultima partita in casa con la Juventus. Il portierone deve ancora capire cosa fare del suo futuro, ma intanto difenderà all’Allianz Stadium i pali del suo club storico, guidando la difesa a quattro formata dalla coppia centrale De Ligt-Bonucci e dai terzini Alex Sandro e Danilo. A centrocampo Arthur potrebbe partire titolare al fianco di Bentancur, mentre le fasce saranno compito e prerogativa di Ramsey e Cuadrado, con Chiesa fermo dopo il guaio fisico rimediato conto l’Atalanta di Gian Piero Gasperini. Per fronteggiare il Dybaldo, l’attenzione del portiere Sepe e della coppia centrale degli emiliani Bani e Osorio dovrà essere massima, con Busi e Pezella chiamati a ripiegare in mezzo, con la necessità di difendere, già dalle fasc, piuttosto che spingere. Senza un leader in mezzo e in avanti come Kucka , il centrocampo a tre formato da Kurtic, Brugman ed Hernani dovrà favorire al meglio la partecipazione al gioco e possibilmente le azioni offensive del centravanti Pellé e delle punte che proveranno ad allargare la manovra offensiva Mihaila e Man. Il giovane romeno è apparso in condizione in più occasioni nel corso di questa seconda parte della stagione, anche se contro i bianconeri non sarà di certo facile. La sfida anticipa le ultime sette giornate della stagione, ma segnali importanti in ottica Champions per la Juventus e salvezza per il Parma potrebbero arrivare già questa sera.

 

Potrebbe interessarti anche -> Novara-Conegliano 1-3: scudetto all’Imoco

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter