Spezia-Inter 1-1, Conte non va oltre il pari: Tabellino e Highlights

0
108

Perisic risponde a Farias. Annullati due gol ai nerazzurri per fuorigioco

Spezia-Inter: Tabellino e Highlights

Spezia-Inter 1-1, Cronaca, Tabellino ed Highlights

Spezia-Inter: Tabellino e Highlights – Al Picco di La Spezia l’Inter vuole allungare ulteriormente in classifica contro la formazione allenata da Vincenzo Italiano. A dispetto delle attese, con Antonio Conte che aveva riproposto quasi tutti gli stessi titolari dell’ultima partita giocata contro il Napoli, la partita si rivela però più complicata del previsto, perché Farias porta in vantaggio la formazione di casa già al 12′, ancor prima che i nerazzurri potessero prendere le misure del tridente avversario. Dopo lo svantaggio gli ospiti provano naturalmente a riacciuffare subito il pareggio, anche se non sarà molto facile per quasi tutto il corso della prima frazione di gioco superare l’ordinata retroguardia della squadra ligure. Contro i bianconeri non è facile per nessuno giocare, neanche per la prima in classifica di Serie A. Quasi allo scadere del primo tempo, sarà Perisic al 39′ a sfruttare bene una percussione di Hakimi, che quasi sempre ha saputo creare la superiorità numerica, con il croato che ha sorpreso la difesa di casa di fatto nella sua unica e prima svista in copertura della serata. Molto cinica l’Inter, che comunque ha tutto il merito di aver riportato il risultato in parità.

Ripresa

Per il secondo tempo Italiano effettua subito una sostituzione, già dopo l’intervallo, inserendo Vignali al posto di Ferrer. Nessun cambio invece per Conte. Ancora una volta, è principalmente l’esterno marocchino dell’Inter a premere con maggiore convinzione, nel tentativo di ribaltare definitivamente la gara. Nonostante il pareggio subito alla fine della prima frazione di gioco, Lo Spezia continua però a giocare a testa alta, senza paura e provando a mettere in ddifficoltà i nerazzurri, esattamente come era stato detto alla vigilia dal tecnico Italiano in conferenza stampa, nonostante le assenze di giocatori preziosi come lo stesso attaccante Nzola, non convocato perché ancora non fisicamente al meglio. Brozovic e Perisic partecipano all’azione nerazzurra tanto quanto Hakimi, mentre anche Lautaro Martinez ha la sua chance di segnare, ma il tiro incrociato dalla destra viene neutralizzato dall’estremo difensore dei liguri. Una follia di Ismajli rischia di rovinare l’intera partita della sua squadra, nella traiettoria di un improbabile retropassaggio si inserisce Lukaku con grande visione di gioco, ma serve un doppio miracolo di Provedel per impedire al bomber belga di portare in vantaggio l’Inter. Nel tentativo di sbloccare il punteggio a un quarto d’ora dalla fine più recupero, Conte inserisce allora Sanchez al posto di Eriksen, puntando quindi sul tridente, e Young al posto di Perisic sulla fascia sinistra. L’Inter prova ad assediare gli avversari, ma i liguri sono sempre molto bravi nel pressare alti e non garantire facile gioco ai nerazzurri. Su cross dalla destra di Sanchez, sempre Lukaku non arriva di testa, con la squadra di Conte che si avvicina al gol, ma non riesce effettivamente a realizzarlo negli ultimi minuti di gara. Italiano vuole però portare a casa almeno il punto del pareggio e sostituisce Farias e Marchizza con Dell’Orco e Gyasi, provando a inserire forxe fresche nella sua formazione, evitando che si schiacci troppo nella propria metà campo. L’Inter prova a imbastire una manovra d’attacco, ma ogni portatore di palla di Conte viene subito aggredito dai marcatori avversari, in una partita di grande sacrificio fisico da parte di tutti i giocatori della formazione di casa. I nerazzurri non sono assistiti neanche dalla fortuna, perché a circa dieci minuti dalla fine Lautaro Martinez colpisce il primo palo con una conclusione proprio dal limite dell’area di rigore. Rispetto al primo tempo, dove ha giocato alla grande, nel secondo la formazione di Italiano è stata costretta a subire di più, per quanto, a dispetto delle sviste, tatticamente la difesa bianconera abbia avuto sempre la meglio sugli attaccanti nerazzurri. Questi riescono ad andare al gol all’84’, ma l’arbitro Chiffi segnala subito il fuorigioco di Lukaku, che aveva comunque scambiato bene con Hakimi. Nulla da fare per la bella azione degli ospiti, come allo stesso modo era stata annullata un’altra rete, stavolta da parte di Martinez ma per una posizione di off side ancora più evidente di quella del belga.

 

Potrebbe interessarti anche -> Novara-Conegliano 1-3: scudetto all’Imoco

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter

Spezia-Inter: Tabellino e Highlights

Reti: Farias 12′, Perisic 39′

Spezia (4-2-3-1): Provedel, Marchizza (Dell’Orco 79′), Terzi, Ismajli, Ferrer (Vignali 46′), Estevez, Ricci, Maggiore (Leo Sena 84′), Farias (Gyasi 79′), Agudelo, Piccoli (Galabinov 62′).
Allenatore: Vincenzo Italiano

Inter (3-5-2): Handanovic, Bastoni, De Vrij, Skriniar, Perisic (Young 73′), Eriksen (Sanchez 74′), Brozovic, Barella, Hakimi, Lautaro Martinez, Lukaku.
Allenatore: Antonio Conte

Arbitro: Daniele Chiffi

Ammoniti: Marchizza, Estevez

Espulsi: –

Highlights QUI