Roma-Atalanta, dove vederla. La Dea per il secondo posto

0
130

Dopo la sconfitta del Milan una grande chance per Gasperini. Dzeko in campo per essere riconfermato

Roma-Atalanta, dove vederla

Roma-Atalanta, dove vederla

Roma-Atalanta, dove vederla – L’Atalanta è la squadra che ha segnato di più dall’inizio di marzo a oggi (17 gol). La Roma quella che lo ha fatto di meno (7 gol). Questi numeri si riflettono sulla sola rete messa a segno da Edin Dzeko in campionato dall’inizio dell’anno, mentre Duvan Zapata nel 2021 ha già realizzato 10 reti. Questa differenza però non vuol dire nulla e non condizionerà probabilmente la partita di questa sera (diretta tv dalle 18:30 su Dazn), questo è il pensiero di Gian Piero Gasperini, perché alla conferenza stampa della vigilia il tecnico dei bergamaschi ha ricordato che i giallorossi «stanno comunque preparando una semifinale di Europa League», qualcosa che comunque all’interno di una stagione vale tantissimo. In campionato sulla squadra l’impegno europeo ha comunque avuto il suo peso, perché la Roma ha poche chance di rientrare nella lotta per un piazzamento nella prossima Champions League, ma di certo vincendo la seconda competizione europea potrebbe clamorosamente rientrarvi di diritto. L’Atalanta invece, per come è collocata in classifica, dopo la sconfitta del Milan con il Sassuolo può addirittura puntare al secondo posto, una meta ghiotta che rende più che appetibili i tre punti in palio stasera. Per la Roma e per Dzeko è stata fino a questo momento una stagione piena di alti e bassi, perché pur con un ottimo percorso europeo non sono mancati i dissidi all’interno dello spogliatoio, i dubbi sul futuro del tecnico portoghese Paulo Fonseca e i contrasti con il bomber bosniaco che sono costati anche la fascia da capitano giallorosso. In campionato però nulla è ancora deciso, con lo stesso secondo posto rossonero che è ormai compromesso, perché le inseguitrici corrono. La Roma può però vendicare il 4-1 dell’andata al Gewiss Stadium, se non altro per arrestare una rimonta nerazzurra che ha visto la Dea rimontare 15 punti ai giallorossi solo nel girone di ritorno. Con la concorrenza di Borja Mayoral e il contratto che la società vorrebbe chiudere a fine stagione (troppo onerosi per una squadra che vuole svecchiare la rosa i 7,5 milioni a stagione per un 35enne che comunque ha ancora i suoi corteggiatori sul mercato) Dzeko può solo continuare a far gol come sa fare, perché non solo la sfida con i bergamaschi in campionato, ma anche il doppio confronto europeo contro il Manchester United (da ex City) può essere un’ottima opportunità per continuare a macinare record o, al massimo, chiudere in bellezza.

Così in campo

L’Atalanta per continuare la sua corsa e superare il Milan si affiderà ancora una volta alla scoperta del 4-2-3-1, un modulo che garantisce maggiore solidità in difesa ma non limita di certo le bocche di fuoco dell’attacco atalantino. Per Gollini in porta quindi ci sarà ancora la linea a quattro formata da Gosens, Palomino, Romero e Toloi. A centrocampo gli inamovibili Freuler e De Roon, mentre in avanti Zapata unica punta sarà supportata da Muriel, Pessina e Malinovskyi, tutti trequartisti in ottimo stato di forma. Per i padroni di casa Pau Lopez potrà contare invece sul terzetto difensivo con ancora una volta Cristante arretrato, la soluzione più gettonata da Fonseca in questo momento di prolungata emergenza per il reparto, in compagnia di Mancini e Ibanez. In mediana Villar e Veretout, mentre sulle fasce correranno Calafiori e Karsdorp. Dietro al centravanti bosniaco, il nuovo capitano Pellegrini e l’armeno Mkhitaryan, che comunque non sembra ancora tornato quello della prima parte di stagione dopo l’infortunio. Lo spettacolo è garantito dal modo di giocare e dall’approccio sempre più europeo di entrambe le squadre, ma per la Roma sarà fondamentale cercare di non subire la continua pressione dei bergamaschi. I nerazzurri seguono la scia dell’entusiasmo per chiudere la stagione alla grande prima dell’impegno nella finale di Coppa Italia con la Juventus, squadra appena battuta proprio in Serie A. Ai giallorossi il compito di far loro scricchiolare qualche certezza.

 

Potrebbe interessarti anche -> Spezia-Inter 1-1: Conte non va oltre il pari

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter