Papa Francesco, nuovi santi: chi è il beato Charles de Foucauld

0
162

Papa Francesco, nuovi santi: chi è il beato Charles de Foucauld. Il Santo Padre presiederà il Concistoro Ordinario Pubblico per la canonizzazione di Charles de Foucauld.

Beato Charles_de_Foucauld_
Beato Charles_de_Foucauld_ (Google)

Lunedì 3 maggio 2021, alle ore 10, nella Sala del Concistoro del Palazzo Apostolico Vaticano, il Papa presiederà il Concistoro Ordinario Pubblico per la canonizzazione di Charles de Foucauld.

Ti potrebbe interessare anche -> Papa Francesco a Baghdad: prima volta storica in Iraq per un pontefice

Chi era Charles de Foucauld, beato Carlo di Gesù

La sua storia potrebbe essere la trama di un romanzo. Un uomo solo nel deserto del Sahara custodisce un “tesoro”. Alcuni predoni lo vengono a sapere e per rubarglielo lo uccidono. Siamo nel 1916, e tutto accade ai confini nella profonda Algeria. Questa è la storia dell’uccisione di Charles de Foucauld , il “fratello universale”, che presto sarà santo.

Ti potrebbe interessare anche -> Tra lealtà e inclusione: i valori dello sport secondo Papa Francesco

Il Papa ha infatti autorizzato la Congregazione per le cause dei Santi e promulgare il decreto sul miracolo attribuito al beato Carlo di Gesù (questo il suo nome religioso) e questo svela definitivamente qual era il “tesoro” che egli custodiva, al punto da non temere nemmeno per la sua vita: Gesù Cristo nel tabernacolo.

Una vita vissuta intensamente

Nato a Strasburgo il 15 settembre 1858 da una famiglia nobile ed egli stesso insignito del titolo di visconte di Pontbriand, trascorre la prima infanzia a Wissembourg, ma perde entrambi i genitori all’età di 6 anni e viene allevato dal nonno materno, che gli lascia anche una cospicua eredità. Il giovane Charles, gaudente e salottiero, la dilapida tuttavia in poco tempo.

La vita terrena terrena di  Charles de Foucauld ha spunti di grande attualità, sia nella prima parte, vissuta in maniera non certo esemplare dal punto di vista cristiano, sia soprattutto dopo la conversione che lo trasformò in uno dei più grandi cercatori di Dio. Lui, grande esploratore anche dal punto di vista geografico, dedicò in pratica il resto della sua vita a esplorare quell’immenso mondo che ruota attorno al Creatore e le sue creature.

Charles de Foucauld è stato un pioniere del dialogo fra culture e religioni differenti ed è considerato, all’interno della Chiesa, un esempio di vita e preghiera, da cui tanti movimenti religioni hanno tratto insegnamento. Da una vita dissoluta alla santità, un cammino comune a tanti santi quello che ha contraddistinto l’esistenza di Charles de Foucauld .