Sylvie Lubamba nuda: così venne squalificata da Miss Italia

0
142

La vicenda delle foto di Sylvie Lubamba apparsa nuda su una rivista: così venne squalificata a Miss Italia a inizio carriera.

(screenshot video)

La vita della showgirl Sylvie Lubamba, che torna ospite di Pomeriggio 5 su Canale 5 dopo qualche giorno di assenza, è stata sicuramente tutta un’avventura e ricca di controversie. La showgirl toscana di origini congolesi – coinvolta in vicende giudiziarie che ha pagato con il carcere – a inizio carriera fu addirittura Miss Toscana. Era il 1992 e grazie a quella fascia avrebbe dovuto partecipare a Miss Italia: sarebbe stata la prima ragazza di colore nella manifestazione.

Leggi anche –> Sylvie Lubamba: l’arresto della showgirl e un libro per raccontarsi

Invece, si fece squalificare, in quanto posò nuda per il fotografo Bruno Oliviero: il reportage venne poi pubblicato da Eva Express. Il patron del concorso di bellezza, Enzo Mirigliani, descrisse così all’epoca quanto era accaduto: “Fra le varie clausole c’ è quella in cui testualmente si dice che le concorrenti non devono aver mai posato nude o in pose sconvenienti, e inoltre non devono aver mai ceduto l’esclusiva delle proprie immagini”.

Leggi anche –> Sylvie Lubamba, l’esperienza in carcere: “Ho conosciuto Patrizia Reggiani”

La scelta di Sylvie Lubamba che provocò la squalifica da Miss Italia

(screenshot video)

Il regolamento, insomma, parlava chiaro ma a quanto pare l’allora ventenne Sylvie Lubamba non era affatto una sprovveduta e addirittura già il titolo del servizio chiariva che la scelta era stata voluta e ponderata: “Non avrei mai vinto, mi sono squalificata da sola”. Insomma, la modella destinata a una lunga carriera da showgirl lo fece di proposito: “Conosce bene le norme del concorso, ma ha deciso di mettere fine alle polemiche”, si leggeva sulla rivista.

A quanto pare, peraltro, lo stesso Mirigliani “ha cercato tutte le scappatoie possibili per permettere di partecipare a Sylvie, che aveva riscosso le simpatie di tutti”, come spiegavano all’epoca i responsabili della Vega Star. Il patron di Miss Italia parlò della giovane di origini congolesi come di “una ragazza molto simpatica. Peccato abbia fatto questo errore”, aveva chiosato anche per chiudere le tante polemiche emerse.