Morte di Samuele De Paoli: Patricia interrogata fino alle 3 del mattino

0
191

Secondo quanto emerso dall’interrogatorio di Patricia, Samuele è deceduto dopo essere caduto in un fosso a seguito di una lite. Si tratta di una ricostruzione congruente, a confermare sarà l’autopsia. 

Samuele Patricia

E’ durato fino alle 3 del mattino l’interrogatorio di Patricia, la trans coinvolta nella morte di Samuele De Paoli, 22enne di Bastia trovato morto in un fosso. La squadra Mobile di Perugia condotta da Gianluca Boiano, attraverso l’interrogatorio, ha ricostruito le ultime ore di vita di Samuele.

Leggi anche -> Samuele De Paoli: chi è il giovane ex calciatore trovato morto a Perugia

Il decesso di Samuele De Paoli

Secondo quanto emerso dall’interrogatorio di Patricia, la prostituta brasiliana di 43 anni, tra lei e Samuele ci sarebbe stata una violenta colluttazione iniziata in macchina, la panda rossa ritrovata sul posto. La lite sarebbe poi proseguita all’esterno, i due sono caduti nel fosso, Samuele è rimasto lì e Patricia è scappata con quattro costole rotte e molteplici ferite. La prostituta ha dichiarato di aver chiamato un suo amico e di essersi fatta accompagnare a casa. Secondo quanto sostiene la trans, Samuele è dunque caduto e rimasto in quel fosso e, non avendo trovato soccorso, è deceduto. Il mattino dopo a trovare il corpo ormai senza vita di Samuele, è stato un runner.

«Mi ha picchiata, prima in macchina, poi anche fuori, ha usato un bastone, poi siamo caduti nel fosso, io mi sono alzata e sono scappata, lui è rimasto lì, ma era vivo…». Questo quanto dichiarato da Patricia. A scatenare la lite sarebbe stata l’insoddisfazione di Samuele per le prestazioni sessuali ricevute dalla prostituta.

Queste ricostruzione è congruente con quanto si è potuto vedere dalle telecamere della zona che consentono di individuare sia Patricia che la persone che è venuta a prenderla. La trans ha dichiarato di essere salita in macchina intorno alle 21. L’orario combacia con la ricostruzione dei movimenti di Samuele che ha lasciato intorno alle 20 l’abitazione di Perugia.

Decisiva sarà adesso l’autopsia per verificare quali sono state effettivamente le cause della morte di Samuele e se c’è stata diretta consequenzialità tra colluttazione e il decesso, dato che, eccetto una leggera ecchimosi attorno al collo, sul corpo del ragazzo ci sono segni di colpi mortali.