Aimone Romizi tra FASK e Camihawke, curiosità sull’artista

0
71

Chi è Aimone Romizi, il cantante dei FASK innamorato dalla seguitissima Camihawke

Aimone Romizi Camihawke

Aimone Romizi è uno dei membri del gruppo musicale alternative rock i Fast Animals and Slow Kids. Romizi è il front man della band, oltre che essere chitarrista e percussionista.

Leggi anche -> Concerto Primo Maggio 2021, i conduttori e gli artisti che si esibiranno

Aimone Romizi e i FASK

Aimone Romizi, Alessandro Guercini, Alessio Mingoli e Jacopo Gigliotti fondano i Fast Animals and Slow Kids nel 2008 a Perugia. Il gruppo nasce per puro divertimento, iniziando con testi in inglese ed esibizioni nell’interland perugino. Dopo un anno i primi pezzi in italiano, esce l’EP Questo è un cioccolatino (To Lose La Track).

Nel 2010 aprono i concerti di alcune band tra cui Zen Circus, Il Teatro degli Orrori, Futureheads e Ministri. Lo stesso anno vincono il contest di Italia Wave Love Festival come miglior gruppo emergente italiano.

Nel 2011 la band incide il suo primo album CavalliNel 2013 l’uscita del secondo dal titolo HỳbrisNello stesso anno con il singolo A cosa ci serve si aggiudicano il Trofeo Rockit. Il 2014 è l’anno di Alaska, il cui tour registra parecchi sold out. Nel 2017 esce il loro quarto album: Forse non è la felicità. Due anni dopo esce Animali notturni con la collaborazione del produttore artistico Matteo Cantaluppi. Lo scorso 23 aprile è uscito il singolo in collaborazione con Willie Peyote Cosa ci direbbe.

La storia con Camihawke

Aimone Romizi è sentimentalmente legato a Camilla Boniardi, meglio conosciuta come Camihawke, da ormai 5 anni. I due dal 2016 vivono la loro relazione tra Perugia e Monza. La loro storia d’amore è molto seguita sui social, Camihawke posta spesso momenti teneri e divertenti della loro vita quotidiana.

Curiosità su Aimone Romizi e i FASK

Il primo disco che Aimone Romizi ha comprato è stato Lo zecchino d’oro.

Aimone Romizi è laureato in biotecnologie.

Il nome della band Fast Animals and Slow Kids è stato scelto ispirandosi ad una gag del cartone animato americano I Griffin.