Enrico Bertolino chi è, biografia e carriera del comico

0
401

Enrico Bertolino chi è, ecco la biografia e la carriera del comico e attore milanese

enrico bertolino chi è
Getty Images

Enrico Bertolino nasce a Milano il 4 luglio 1960 e la sua carriera in televisione inizia nel 1996 su Italia 7 con lo spettacolo ”Seven Show”. Nel 1997 esordisce su Italia 1 nel programma “Zelig: Facciamo Cabaret” e successivamente diventa conduttore dello show “Ciro, il figlio di Target”.

Nel 1999 passa alla Rai e nell’autunno del medesimo anno diventa conduttore di ”Festa di classe” su Rai 2. Sempre sul secondo canale della Rai, conduce nel 2002, “Convescion”. Dal 2001 al 2003 è ospite fisso de ”Le Iene Show”.

Nella stagione televisiva 2003-04 presente un programma per comici esordienti dal titolo “Bulldozer” sempre su Rai 2, in compagnia di Federica Panicucci. Nel 2005 torna a condurre ”Bulldozer” insieme sempre alla Panicucci e si aggiunge anche Aida Yespica. Con Max Tortora, nel programma, dà vita agli sketch comici ”Piloti”. Questi sketch saranno poi ampliati nel 2007 in una sit-com vera e propria. Dal 2005 al 2010 ha condotto su Rai 3 “Glob – L’osceno del villaggio”. Nel 2012 torna sempre su Rai 3 e conduce “Glob Spread”. Nel 2015, invece, torna a far parte dei comici di Zelig.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Stasera in TV 2 maggio, cosa vedere: La compagnia del Cigno 2 o Avanti un altro

Enrico Bertolino chi è, curiosità sull’attore

Enrico Bertolino, nei primi anni 2000, è stato ospite fisso del programma calcistico “Controcampo” condotto da Sandro Piccinini. Bertolini è un grande tifoso dell’Inter.

Ha preso parte anche  ad alcuni film comici come: Incontro proibiti, E allora mambo!, La grande prugna, Tandem, Un’estate ai caraibi, Ti amo troppo per dirtelo e Frontaliers disasters.

Ti potrebbe interessare anche questo articolo->Primo Maggio Concerto Roma, chi è Ginevra: carriera e curiosità

Anche in ambito teatrale ha detto la sua, recitando in: The Day After, Nobless oblige, Il diluvio fa bene ai giovani, Voti a perdere e Lampi accecanti di ovvietà.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Egb (@enricobertolino_)