Sampdoria-Roma, dove vederla. Obbligatorio rialzarsi

0
52

Dopo il 6-2 di Manchester, i giallorossi devono ripartire anche in campionato. Di fronte i doriani dell’ex Ranieri

Sampdoria-Roma, dove vederla

Sampdoria-Roma, dove vederla

Sampdoria-Roma, dove vederla – La disillusione dell’Old Trafford è stata come una voragine sulla corsa della Roma di Paulo Fonseca in Europa League. C’è ancora la partita di ritorno da giocare all’Olimpico, ma la debacle che implica una vittoria per 4-0 contro i Red Devils risulta a tutt’oggi un’impresa al limite dell’impossibile per Pellegrini e compagni. La cocente sconfitta di coppa non può però ora condizionare, almeno mentalmente, il percorso della Roma in campionato, dove la squadra ha perso fin troppi punti nella corsa ai piazzamenti europei, un po’ per il turnover, un po’ per scarsa concentrazione nelle ultime settimane negli impegni di Serie A. Obbligatorio per gli uomini di Fonseca rialzarsi già oggi a Marassi, dal momento che i giallorossi faranno visita alla Sampdoria dell’ex di questa partita Claudio Ranieri (diretta tv dalle 20:45 su Sky Sport Uno, Sky Sport Serie A canale 202 e Sky Sport canale 251). Questa partita chiuderà il programma della 34esima giornata di campionato, una stagione nella quale lo scudetto è già saldamente nelle mani dell’Inter,, che già oggi potrebbe festeggiare se l’Atalanta non riuscirà a superare il Sassuolo al Mapei Stadium, ma nella quale la corsa ai piazzamenti europei, sia Champions League che Europa League è apertissima, mai negli anni passati come ora, che di fatto le prime posizioni in classifica sono contese dalle cosiddette sette sorelle. Per gli ospiti non ci sarà così tempo di rimuginare sullo United, né sulla sconfitta in Serie A che aveva fatto da preambolo il weekend passato con il Cagliari in piena lotta per la salvezza. Addirittura in Conference League, la terza competizione della Uefa, la Roma non rischia di partecipare per la stessa insidia Sassuolo ben piazzata in classifica. La sfida d’andata venne decisa da una rete di Dzeko e inaugurò il 2021 giallorosso. Ora la posta in palio è ben più alta, perché di fatto Fonseca, che probabilmente il prossimo anno non sarà più l’allenatore della Roma, di fatto deve salvare l’intera stagione. Va anche detto che, la Samp che non ha al momento ambizioni di classifica ed è ormai salva, è rimasta a secco di reti in tre degli ultimi quattro scontri diretti, anche se in questo campionato la squadra di Fonseca ha perso in otto trasferte su sedici, una statistica che di certo fa ben sperare ai blucerchiati.

Così in campo

Con queste premesse e purtroppo gli infortuni rimediati nel disastroso impegno europeo, con Veretout, Pau Lopez e Spinazzola indisponibili, il tecnico portoghese dovrà obbligatoriamente affidarsi a Mirante in porta, Mancini, Fazio e Kumbulla in difesa, Villar e Cristante, finalmente nel suo ruolo naturale, in mediana. Sulle fasce Bruno Peres e Santon, mentre all’unica punta Borja Mayoral il sostegno dei trequartisti arriverà dai piedi di Mkhitaryan e del capitano Pellegrini. Con il suo 4-4-2, Ranieri proverà invece a non ridare fiducia ai giallorossi dopo le ultime sconfitte rimediate e proverà a lanciare la sua squadra nonostante l’assenza di obiettivi per il finale di stagione. Audero in porta, con la linea difensiva a quattro formata da Bereszynski, Yoshida, Colley e Augello. A centrocampo Thorsby ed Ekdal, con in fascia il giovane talento Damsgaard e l’ormai esperto Jankto. In attacco sarà ancora una volta Gabbiadini la spalla del capitano e veterano Quagliarella, giocatore che risponde sempre presente in sfide importanti come questa. La Roma sulla carta ha qualcosa in più, ma chissà che la squadra di Fonseca non continui a vedere i fantasmi dopo la batosta dell’Old Trafford e prima di una partita di ritorno in Europa League alquanto complicata.

 

Potrebbe interessarti anche -> Kiedzierzyn-Trento 3-1: polacchi campioni

Segui gli aggiornamenti della Serie A su Twitter